Strada per un sogno ONLUS: il Forum
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Strada per un sogno ONLUS: il Forum

...un angolo prezioso per incontrarci, per informarci, per parlare di Noi e dell'Avventura di diventare genitori con la fecondazione assistita...
 
IndiceIndice  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Accedi  
*****************
Sostieni Strada per un sogno ONLUS sottoscrivendo la tessera associativa!! Trovi info su www.stradaperunsognonlus.it...
barcelonaivf.com https://www.institutmarques.it IMER www.centrofertilitaprocrea.it http://www.ginefiv.com/it?utm_source=ginefiv&utm_medium=redirect&utm_term=it&utm_content=idioma&utm_campaign=auto&fl=1
Prenota ora la tua copia e sostieni Strada per un sogno ONLUS
Ogni favola è un sogno

Naturalmente infertile

Il 26 maggio 2014 è uscito un libro che parla del nostro mondo..e del grande sogno di avere un figlio.Puoi prenotare la tua copia, con uno sconto promozionale e sostenere Strada per un sogno ONLUS.

Siti amici
www.ovodonazioni.it
eterologa.blogspot.it www.aied.it famigliearcobaleno Cittadinanza attiva ledifettose.it

http://www.gliipocriti.it/

http://www.cerchiespazi.eu/


Il blog di Nicoletta Sipos

 

 come si fa a non viziare un bambino tanto desiderato?

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



come si fa a non viziare un bambino tanto desiderato? Empty
MessaggioTitolo: come si fa a non viziare un bambino tanto desiderato?   come si fa a non viziare un bambino tanto desiderato? EmptyMer 31 Mar 2010, 11:32

Stavo leggendo la questione di Moni e mi viene da domandarmi come un genitore possa evitare di viziare un figlio tanto desiderato?
Se mi penso mamma mi salgono mille paure. Avrò sicuramente paura di perdere mio figlio quando e se sarà nella pancia. E poi dopo?Non lo vorrò certo lasciare in cura ai nonni o al nido.
Poi la questione dei papà.
Forse riderà di me ma io vedo sempre s.o.s tata e noto che i padri sono sempre distratti da altro. Non partecipano mai a niente.
Nel caso poi della fecondazione assistita cosa fanno gli uomini?Niente.
Noi facciamo le punture, prendiamo gli ormoni, facciamo i monitoraggi, l'anestesia totale per il pick up, poi il transfer e infine le settimane di attesa per il risultato. Poi se negativo arriva il ciclo.
Siamo sole prima e dopo.
Come può un padre partecipare a tutto questo in vista della nascita di un figlio?
Spesso gli uomini non capiscono quanto sia pesante per noi affrontare la fecondazione assistita e loro dicono di essere stressati.
Una volta nato il bambino come dobbiamo comportarci?
E bisogna dirlo a un figlio se è arrivato con la fecondazione?
Io non ho più un ovaio e le tube sono entrambe chiuse. Con tutta probabilità diventerò madre con l'eterologa.
Dovremo dirlo a nostro figlio che non è un bambino biologicamente mio ma è tanto amato?
La questione è decisamente complicata.
Grazie.
Eleonora
Torna in alto Andare in basso
dottor.raviglione
Neuropsichiatra infantile


Messaggi : 42
Data d'iscrizione : 30.03.10

come si fa a non viziare un bambino tanto desiderato? Empty
MessaggioTitolo: Re: come si fa a non viziare un bambino tanto desiderato?   come si fa a non viziare un bambino tanto desiderato? EmptyMer 31 Mar 2010, 22:25

Carissima Sig.ra,
sicuramente le aspettative, l'impegno, il carico emotivo ed affettivo sono diversi per gli uomini e le donne. Io credo che in un percorso così lungo e difficoltoso, come quello della fecondazione, le energie psichiche siano messe a dura prova per entrambi. Tuttavia gli uomini, a cui manca l"utero" e quindi tutta quella componente di accudimento-accoglimento-contenimento propria invece della componente materna e femminile, possono capire e comprendere solo in parte le ansie, le frustrazioni e le fatiche cui invece il corpo femminile è sottoposto. Purtoppo l'uomo non è geneticamente determinato affinchè qualcosa cresca dentro di lui. Io credo che già questo possa bastare per spiegare e comprendere le molte differenze. Non credo che gli uomini siano disinteressati. Credo piuttosto che siano parte essenziale del processo genitoriale ancor prima che questo cominci. E' giusto che ognuno mantenga il proprio ruolo e mantenga la propria identità fisica e sessuale. Per quanto riguarda le altre domande credo che in un percorso così coplesso sia necessario anche un sostegno psicologico in quanto difficile stabilire cosa sia giusto o sbagliato a priori senza considerare le caratteristiche personologiche degli individui che compongono il nucleo familiare.
A presto,
dr.F.Raviglione
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



come si fa a non viziare un bambino tanto desiderato? Empty
MessaggioTitolo: quindi   come si fa a non viziare un bambino tanto desiderato? EmptyGio 01 Apr 2010, 13:24

dr.raviglione lei mi sta dicendo che non devo escludere la possibilità di non dire a mio figlio che una donna mi ha dato un suo ovulo per averlo o che è arrivato al mondo grazie alla pma.
secondo lei se decidiamo di dirgli la verità è meglio dirglielo subito o da adulto?
potrebbe rifiutarmi come madre?
per il discorso dell'uomo che non ha l'utero e non capisce non sono d'accordo. la vedo un pò come una scusa perchè troppo spesso gli uomini si disinteressano alla pma. noi facciamo il lavoro brutto e loro si lamentano perchè devono raccogliere il seme ed è stressante. tutto questo avviene anche nella quotidianità, spesso, di una famiglia.
penso che sia più una questione di impegno e forse come dice lei di accudimento. noi accudiamo i nostri uomini loro non fanno lo stesso con noi.
grazie!
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



come si fa a non viziare un bambino tanto desiderato? Empty
MessaggioTitolo: Re: come si fa a non viziare un bambino tanto desiderato?   come si fa a non viziare un bambino tanto desiderato? EmptyVen 07 Mag 2010, 15:09

Mi hanno colpito molto queste parole: "Tuttavia gli uomini, a cui manca l"utero" e quindi tutta quella componente di accudimento-accoglimento-contenimento propria invece della componente materna e femminile, possono capire e comprendere solo in parte le ansie, le frustrazioni e le fatiche cui invece il corpo femminile è sottoposto".
Infatti mio marito non capisce molte delle mie paure e delle mie ansie.
Dovremo fare la fecondazione eterologa.
Per lui è un passaggio per avere un figlio. Per me è un percorso difficile e travagliato. Non mi chiede mai come mi sento.
Come vivo questo percorso.
Perchè?Perchè gli uomini sono incapaci ad accudire?
Grazie
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




come si fa a non viziare un bambino tanto desiderato? Empty
MessaggioTitolo: Re: come si fa a non viziare un bambino tanto desiderato?   come si fa a non viziare un bambino tanto desiderato? Empty

Torna in alto Andare in basso
 
come si fa a non viziare un bambino tanto desiderato?
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi in questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
Strada per un sogno ONLUS: il Forum :: L'angolo dell'esperto :: Il neuropsichiatra infantile risponde-
Vai verso: