Strada per un sogno ONLUS: il Forum
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Strada per un sogno ONLUS: il Forum

...un angolo prezioso per incontrarci, per informarci, per parlare di Noi e dell'Avventura di diventare genitori con la fecondazione assistita...
 
IndiceIndice  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Accedi  
*****************
Sostieni Strada per un sogno ONLUS sottoscrivendo la tessera associativa!! Trovi info su www.stradaperunsognonlus.it...
barcelonaivf.com https://www.institutmarques.it IMER www.centrofertilitaprocrea.it http://www.ginefiv.com/it?utm_source=ginefiv&utm_medium=redirect&utm_term=it&utm_content=idioma&utm_campaign=auto&fl=1
Prenota ora la tua copia e sostieni Strada per un sogno ONLUS
Ogni favola è un sogno

Naturalmente infertile

Il 26 maggio 2014 è uscito un libro che parla del nostro mondo..e del grande sogno di avere un figlio.Puoi prenotare la tua copia, con uno sconto promozionale e sostenere Strada per un sogno ONLUS.

Siti amici
www.ovodonazioni.it
eterologa.blogspot.it www.aied.it famigliearcobaleno Cittadinanza attiva ledifettose.it

http://www.gliipocriti.it/

http://www.cerchiespazi.eu/


Il blog di Nicoletta Sipos

 

 nanna-sonno

Andare in basso 
2 partecipanti
AutoreMessaggio
matilde77
Sognatrice in erba
Sognatrice in erba


Messaggi : 23
Data d'iscrizione : 18.03.13

nanna-sonno Empty
MessaggioTitolo: nanna-sonno   nanna-sonno EmptyMer 20 Mar 2013, 22:43

Buonasera Dottore,
il sonno di mia figlia di un anno mi tormenta da mesi.
Emma ha passato i primi otto mesi a non dormire.
Piccoli sonnellini di due ore. Ovviamente per me era impossibile dormire o recuperare le energie perchè ora che lei si addormentava e io prendevo sonno già si svegliava.
Ho anticipato lo svezzamento a cinque mesi perchè disperata ma come detto prima fino agli otto mesi la situazione non è migliorata.
A dieci mesi abbiamo vissuto un mese da favola. Messa a letto alle otto si svegliava alle sette.
A undeci mesi siamo tornati al delirio totale.
Per addormentarsi deve stare un'ora a volte anche due in braccio. Molto spesso devo dondolarla in braccio da in piedi.
Il peso è insopportabile e se la metto nel lettino strilla come un'aquila.
Se si sveglia di notte il procedimento è lo stesso. Praticamente posso metterla giù quando collassa dal sonno in braccio.
Altra fobia è l'acqua.
Il bagnetto è sempre stato un trauma.
Inizialmente gestibile ma adesso che si mette in piedi è disastroso.
Piange terrorizzata anche se la intrattengo con giochetti vari.
Su consiglio del pediatra l'ho portata a un corso di nuoto. Alla seconda lezione l'insegnante mi ha fatto capire che non era il caso che partecipassimo.
Impossibile anche per gli altri ricreare un ambiente sereno.
L'errore forse è stato portarla in montagna quest'estate che aveva tre mesi e forse il contatto con l'acqua sarebbe stato differente.
Infine mio marito è un dirigente che viaggia molto per lavoro o che la sera arriva tardi a casa. A parte il we è raro che addormenti Emma.
Lui prova altre tecniche. Tipo quelle del libro"fate la nanna" che con Emma non funzionano.
Se lui prova ad addormentare la piccola in braccio lei si inarca e da calci. Alla fine vuole solo me ma io sono esausta e necessito di un cambio o di un aiuto.
Dottore le chiedo quale potrebbe essere una soluzione la prego di aiutarmi.
Grazie.
Matilde.
Torna in alto Andare in basso
dottor.raviglione
Neuropsichiatra infantile


Messaggi : 42
Data d'iscrizione : 30.03.10

nanna-sonno Empty
MessaggioTitolo: Re: nanna-sonno   nanna-sonno EmptyMer 03 Apr 2013, 23:12

Carissima,
per sua fortuna sono stato recentemente ad un corso lunghissimo ed estenuante sulla medicina del sonno organizzato dall'AIMS (assoziazione italiana medicina del sonno) dove ho partecipato anche alla sezione pediatrica. Il problema è comportamentale fondamentalmente. Sua figlia è abituata ad addormentarsi con lei e per questo quando si sveglia vuole la sua presenza. La sequenza corretta sarebbe:
- a dormire da soli nel lettino, addormentandosi da soli (senza mani, capelli, non in braccio ecc....), e dopo i 18 mesi via il ciuccio
- prima si abitua il bambino minori saranno le problematiche e il distacco, migliore il sonno, adeguato lo sviluppo psicomotorio
- mi duole informarla che gran parte (come sempre del resto) del problema è più suo che di sua figlia, in tutti i sensi ovviamente.
Chiaramente ora per lei la situazione non è semplice. Intanto deve escludere cause organiche: diabete, IPVL, apnee, russamento, movimenti periodici degli arti che possono causare arousal e risvegli, effetti collaterali eventuali di farmaci, disturi gastrointestinali, anemia sideropenica ecc...
Magari farei anche un EEG ed escluderei altre patologie di interesse NPI. In sintesi mi recherei da un NPI/pediatra esperto di sonno per iniziare percorso psicologico cognitivo comportamentale ed eventalmente associare terapia farmacologica ( melatonia, antistaminici, "nopron" ecc.....).
La invito calorosamente a seguire i miei consigli: prima risolverà il problema prima sua figlia starà meglio e di conseguenza migliorerà molto la vostra relazione.
A presto,
dr.F.Raviglione
Torna in alto Andare in basso
 
nanna-sonno
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi in questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
Strada per un sogno ONLUS: il Forum :: L'angolo dell'esperto :: Il neuropsichiatra infantile risponde-
Vai verso: