Strada per un sogno ONLUS: il Forum
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Strada per un sogno ONLUS: il Forum

...un angolo prezioso per incontrarci, per informarci, per parlare di Noi e dell'Avventura di diventare genitori con la fecondazione assistita...
 
IndiceIndice  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Accedi  
*****************
Sostieni Strada per un sogno ONLUS sottoscrivendo la tessera associativa!! Trovi info su www.stradaperunsognonlus.it...
barcelonaivf.com https://www.institutmarques.it IMER www.centrofertilitaprocrea.it http://www.ginefiv.com/it?utm_source=ginefiv&utm_medium=redirect&utm_term=it&utm_content=idioma&utm_campaign=auto&fl=1
Prenota ora la tua copia e sostieni Strada per un sogno ONLUS
Ogni favola è un sogno

Naturalmente infertile

Il 26 maggio 2014 è uscito un libro che parla del nostro mondo..e del grande sogno di avere un figlio.Puoi prenotare la tua copia, con uno sconto promozionale e sostenere Strada per un sogno ONLUS.

Siti amici
www.ovodonazioni.it
eterologa.blogspot.it www.aied.it famigliearcobaleno Cittadinanza attiva ledifettose.it

http://www.gliipocriti.it/

http://www.cerchiespazi.eu/


Il blog di Nicoletta Sipos

 

 domanda di adozione

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



domanda di adozione Empty
MessaggioTitolo: domanda di adozione   domanda di adozione EmptyGio 24 Giu 2010, 12:27

con mio marito a febbraio abbiamo fatto un corso per poter presentare domanda di adozione. a roma se non si partecipa a questo corso della regione non si puo' presentare domanda. stiamo riflettendo molto....e le carte sono pronte.
questa cosa dell'adozione la sento molto....ma non vedo mio marito molto convinto.
onestamente se non ci fossero tutti questi poblemi burocratici tempi lunghissimi (una cosa veramente allucinante) incertezza e soprattutto il costo esorbitante credo che avrei optato per questa soluzione.
ma siamo in italia..legge 40 ...amministrazione incasinata per le adozioni...insomma cose che sappiamo...
sono fermamente convinta che un figlio è un figlio. non importa il fattore biologico. non importa da dove viene....
Torna in alto Andare in basso
Bibbi
Admin - Fondatrice
Admin - Fondatrice
Bibbi

Messaggi : 18857
Data d'iscrizione : 02.03.10
Età : 51
Località : Roma

domanda di adozione Empty
MessaggioTitolo: Re: domanda di adozione   domanda di adozione EmptyGio 24 Giu 2010, 12:35

rosabianca143 ha scritto:
con mio marito a febbraio abbiamo fatto un corso per poter presentare domanda di adozione. a roma se non si partecipa a questo corso della regione non si puo' presentare domanda. stiamo riflettendo molto....e le carte sono pronte.
questa cosa dell'adozione la sento molto....ma non vedo mio marito molto convinto.
onestamente se non ci fossero tutti questi poblemi burocratici tempi lunghissimi (una cosa veramente allucinante) incertezza e soprattutto il costo esorbitante credo che avrei optato per questa soluzione.
ma siamo in italia..legge 40 ...amministrazione incasinata per le adozioni...insomma cose che sappiamo...
sono fermamente convinta che un figlio è un figlio. non importa il fattore biologico. non importa da dove viene....

Ho una coppia di amici in lista da anni....hanno provato invano con la nazionale...ora si sono rivolti alla internazionale e hanno dato il mandanto a un ente che opera in asia, principalmente in laos e cambogia.
Da qualche tempo c'è più trasparenza su questi enti e sono stati pubblicati anche documenti con i costi massimi per paese che sono ammessi dal governo italiano. Visto che questa sezione sembra interessare molto le sognatrici (inclusa la sottoscritta, che a prescindere dalla pma non accantona il sogno di adottare un bimbo, un giorno..) sicuramente potremo informarci anche su questo aspetto.
E' chiaro che tempi di attesa e burocrazia variano molto da paese a paese e soprattutto in base all'età massima del bimbo richiesta dalla coppia. Alcuni paesi privilegiano poi le coppie che si dichiarano disposte ad adottare coppie di fratellini, che non si intende separare per non traumatizzare ulteriormente i piccoli.
Un altro aspetto che potremmo approfondire è un elenco degli enti autorizzati con i loro tempi di attesa. Vediamo cosa possiamo fare in proposito, molti hanno siti internet ben fatti e chiari.
Torna in alto Andare in basso
https://www.stradaperunsogno.com
melinda477
Sulle ali del sogno...
Sulle ali del sogno...
melinda477

Messaggi : 6202
Data d'iscrizione : 13.03.10

domanda di adozione Empty
MessaggioTitolo: è una bellissima   domanda di adozione EmptyGio 24 Giu 2010, 18:16

idea bibbi perchè a me sembra che anche su adozione ci sia la giungla!
quello che mi lascia perplessa è ma si può fare domanda di adozione e intanto pma? te lo chiederanno gli assistenti sociali o no?
tu rosabianca facendo domanda di adozione lascerai perdere la pma?
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



domanda di adozione Empty
MessaggioTitolo: allora....   domanda di adozione EmptyVen 25 Giu 2010, 11:18

melinda477 ha scritto:
idea bibbi perchè a me sembra che anche su adozione ci sia la giungla!
quello che mi lascia perplessa è ma si può fare domanda di adozione e intanto pma? te lo chiederanno gli assistenti sociali o no?
tu rosabianca facendo domanda di adozione lascerai perdere la pma?

cerco di spiegare bene il mio punto di vista sperando di riuscirci
credo che PMA e adozione siano due percorsi differenti che possono tranquillamente coesistere se alla base c'è la giusta spinta motivazionale.
l'adozione è un puro atto di amore verso un bimbo.
in pratica chi adotta dovrebbe mettere al centro del percorso il bimbo non la propria voglia di divenire genitori (c'è anche questa per carità ma dovrebbe essere secondaria).
le assistenti sociali non vedono di buon occhio chi fa pma (o chi ha fatto pma) per un motivo (credo): non sei riuscito a diventare genitore con la pma ripieghi sull'adozione...quindi al centro principalmente non c'è il bimbo ma la tua voglia di diventare genitore.
una tipa una volta su alf ha scritto un post che ha suscitato le mie "ire" . era un post di "consiglio" (già questo mi da sulle scatole) diceva in pratica che lei aveva fatto 5 icsi andate male e poi aveva adottato e ora era tanto felice e poi diceva a tutte noi di non "massacrare il nostro corpo" con tentativi e di capire che quando non va non va e che c'è l'adozione...
non sono assolutamente d'accordo.
ecco io se fossi un'assistente sociale a questa tipa non avrei assolutamente dato l'idoneità.
la maggior parte delle coppie, ci dicevano al corso, avrebbe come bimbo ideale da adottare un bimbo piccolo (neonato) e bianco...questo a conferma che non è principalmente un atto di amore...
a mio avviso si dovrebbe non guardare l'età del bambino o il colore della pelle....un figlio è un figlio
mi sento di esprimere la mia opinione e potro' sembrare un' po' dura...non si adotta perche' si vuole cicciobello bianco magari che ci somiglia pure (cosi' possiamo anche farlo passare per nostro "biologicamente"....) a mio avviso non è prorpio questo lo spirito.
io sono sempre stata favorevole all'adozione ma mio marito non lo vedo molto deciso.
Torna in alto Andare in basso
melinda477
Sulle ali del sogno...
Sulle ali del sogno...
melinda477

Messaggi : 6202
Data d'iscrizione : 13.03.10

domanda di adozione Empty
MessaggioTitolo: mi trovo   domanda di adozione EmptyVen 25 Giu 2010, 19:47

d'accordissimo col tuo discorso, difatti la mia domanda era proprio per capire..difatti su alf avevo letto post di persone che facevano domanda di adozione e nel medesimo pma ma pensavo che con 2 percorsi l'idoneità non te la davano o mi sbaglio?
o forse valutano caso per caso o peggio la coppia potrebbe mentire?
le considerazioni che fai sono giustissime, difatti per arrivare ad adottare secondo me bisogna fare un lungo percorso di introspezione, noi ne abbiamo parlato cosi alla leggera e se dalla mia parte aprirei il mio cuore a un bimbo che viene da qualsiasi parte del mondo mio marito ha piu paura..ha paura della discriminazione che può patire un bimbo di colore e purtoppo qui da noi al laborioso nord non cè molta apertura mentale in quel senso..insomma cè razzismo!
la compagna di mio padre è di colore, e mi raccontava che un bimbo (tipo 6-7 anni) al supermercato le ha sputato addosso chiamandola "negra", mio padre non si è accorto perchè era in un altro scaffale e lei lo ha raccontato solo dopo ma è rimasta molto ferita, soprattutto perchè i genitori non l'hanno sgridato! e questa gente fa i figli!
che tristezza che i bambini vengano contaminati da sto schifo!
Torna in alto Andare in basso
Vita77
In punta di piedi verso un sogno..
In punta di piedi verso un sogno..
Vita77

Messaggi : 1235
Data d'iscrizione : 22.09.10
Età : 43

domanda di adozione Empty
MessaggioTitolo: Re: domanda di adozione   domanda di adozione EmptySab 25 Set 2010, 12:09

melinda477 ha scritto:
d'accordissimo col tuo discorso, difatti la mia domanda era proprio per capire..difatti su alf avevo letto post di persone che facevano domanda di adozione e nel medesimo pma ma pensavo che con 2 percorsi l'idoneità non te la davano o mi sbaglio?
o forse valutano caso per caso o peggio la coppia potrebbe mentire?
le considerazioni che fai sono giustissime, difatti per arrivare ad adottare secondo me bisogna fare un lungo percorso di introspezione, noi ne abbiamo parlato cosi alla leggera e se dalla mia parte aprirei il mio cuore a un bimbo che viene da qualsiasi parte del mondo mio marito ha piu paura..ha paura della discriminazione che può patire un bimbo di colore e purtoppo qui da noi al laborioso nord non cè molta apertura mentale in quel senso..insomma cè razzismo!
la compagna di mio padre è di colore, e mi raccontava che un bimbo (tipo 6-7 anni) al supermercato le ha sputato addosso chiamandola "negra", mio padre non si è accorto perchè era in un altro scaffale e lei lo ha raccontato solo dopo ma è rimasta molto ferita, soprattutto perchè i genitori non l'hanno sgridato! e questa gente fa i figli!
che tristezza che i bambini vengano contaminati da sto schifo!

Meli hai ragione che tristezza io dico che e' un'ingiustizia!!!!!!!!!!!!!!!!Che schifo ,se al mondo si fosse tutti piu' umili,tutti piu' rispettosi del prossimo che Rabbia.
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



domanda di adozione Empty
MessaggioTitolo: Re: domanda di adozione   domanda di adozione EmptySab 25 Set 2010, 13:05

quoto assolutamente rosa in tutto.
Non possiamo giustificare un adozione voluta solo bianca,messo tra virgolette,perchè in giro ci sono i razzisti!
Allora ci sono anche gli spacciatori,saltiamo la fase adolescenziale?
Una madre sa proteggere il suo bambino.....ne sono sicura

PS:una delle cose importanti da insegnare ai notri figli (dal mio punto di vista si intende) è che il giudizio degli stupidi....lascia il tempo che trova!
Torna in alto Andare in basso
iomamma
Fiori, colori e sogno
Fiori, colori e sogno
iomamma

Messaggi : 4454
Data d'iscrizione : 24.09.10
Età : 39

domanda di adozione Empty
MessaggioTitolo: Re: domanda di adozione   domanda di adozione EmptyVen 01 Ott 2010, 16:25

Conosco molto da vicino l'adozione avendo due cugini adotttivi, due nipotini e un altro in arrivo. Il percorso dell'adozione è molto faticoso dal punto di vista psicologico perchè si deve stare sotto esame per molto tempo prima di ottenere l' idoneità e poi i tempi sono molto molto lunghi, le attese sono snervanti. ci sono molte coppie che arrivano all'adozione dopo il fallimento della pma, purtroppo c'è anche chi ci arriva non proprio spinto da sani motivi ma proprio come ultima chance per "ottenere il risultato". da quanto ne so viene tenuto conto del fatto che la coppia scelga l'adozione subito o dopo anni di altri tentativi ma questo non vuol dire che ne vengano esclusi.
Quoto in pieno rosabianca " chi adotta dovrebbe mettere al centro del percorso il bimbo non la propria voglia di divenire genitori (c'è anche questa per carità ma dovrebbe essere secondaria)".L'adozione è un grande grande gesto d'amore verso il proprio figlio adottivo.
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



domanda di adozione Empty
MessaggioTitolo: Re: domanda di adozione   domanda di adozione EmptyVen 01 Ott 2010, 16:33

alice81 ha scritto:
Conosco molto da vicino l'adozione avendo due cugini adotttivi, due nipotini e un altro in arrivo. Il percorso dell'adozione è molto faticoso dal punto di vista psicologico perchè si deve stare sotto esame per molto tempo prima di ottenere l' idoneità e poi i tempi sono molto molto lunghi, le attese sono snervanti. ci sono molte coppie che arrivano all'adozione dopo il fallimento della pma, purtroppo c'è anche chi ci arriva non proprio spinto da sani motivi ma proprio come ultima chance per "ottenere il risultato". da quanto ne so viene tenuto conto del fatto che la coppia scelga l'adozione subito o dopo anni di altri tentativi ma questo non vuol dire che ne vengano esclusi.
Quoto in pieno rosabianca " chi adotta dovrebbe mettere al centro del percorso il bimbo non la propria voglia di divenire genitori (c'è anche questa per carità ma dovrebbe essere secondaria)".L'adozione è un grande grande gesto d'amore verso il proprio figlio adottivo.

Alice se un giorno avrai voglia di raccontare la storia dei tuoi cugini mi farebbe davvero piacere..
Noi negli anni abbiamo messo da parte i soldi, poi ci siamo sposati e poi comprato casa ( che in realtà sarà nostra fra 1 secolo).
Si l'attesa potrà anche essere svervante e il fatto di essere sotto esame è vero, ma l'importante e che la coppia abbia la consapevolezza di essere arrivati alla felicità.
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



domanda di adozione Empty
MessaggioTitolo: Re: domanda di adozione   domanda di adozione EmptyGio 09 Dic 2010, 22:47

Appena arrivata mi permetto di entrare in questa discussione anche se non proprio recente, ma certo sempre attuale. Come gia' sapete ho adottato un bimbo dopo anni di pma, pensavo di fare la pma in parallaelo, ma non ce l' ho fatta, l' ho raccontato in un altro post, pero' le due cose sono legate, lo sappiamo. Tra l'altro le assistenti sociali lo sanno, anzi vedono questo come il percorso piu' normale, diciamo cosi'. INfatti una mia amica che qui in belgio ha adottato da single, l' hanno rivoltata come un calzino, non potevano credere alla genuita' della sua scelta, donna quasi quarantenne, divorziata, che invece di metter al mondo una creatura magari anche con inseminazione, decide di adottare. E poi la gran parte delle persone adotta dopo aver tentato tutto, moltissimi dopo aver adottato si sorprendono e ti dicono che tornando indietro non farebbero piu' pma. E non sono da condannare, ognuno ha il suo cammino, e la vita, per fortuna, ci sorprende. Io personalemente se tornassi indietro rifarei tutto quello che ho fatto, non rimpiamgo nulla, sapevo che l'adozione mi avrebbe reso felice, pero' ci sono momenti di disperazione in cui una venderebbe l' anima pur di veder risolto il proprio problema, durante la pma, e ancora di piu' durante l' adozione. Quanto poi a mettere al centro il bmbo, e l' atto d' amore sono parole che mi fanno un po' innvervosire. L' adozione e' la voglia di essere genitori, quindi e' atto d' amore e egoismo come chi li mette al mondo, al centro c'e'e tutta la nostra storia, non idealizziamo, e questa ci conduce. Infine per i mariti abbiate pazienza e proseguite senza ripensamenti, che quelli (e lo dico per esperienza non solo mia ma anche santa di altre coppie che ho conosciuto) arrivano dopo, ma poi amano questi figli piu' di noi.

Scusate l' intrusione e perdonate la franchezza santa
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



domanda di adozione Empty
MessaggioTitolo: Re: domanda di adozione   domanda di adozione EmptyVen 10 Dic 2010, 08:17

Jady02 ha scritto:
Appena arrivata mi permetto di entrare in questa discussione anche se non proprio recente, ma certo sempre attuale. Come gia' sapete ho adottato un bimbo dopo anni di pma, pensavo di fare la pma in parallaelo, ma non ce l' ho fatta, l' ho raccontato in un altro post, pero' le due cose sono legate, lo sappiamo. Tra l'altro le assistenti sociali lo sanno, anzi vedono questo come il percorso piu' normale, diciamo cosi'. INfatti una mia amica che qui in belgio ha adottato da single, l' hanno rivoltata come un calzino, non potevano credere alla genuita' della sua scelta, donna quasi quarantenne, divorziata, che invece di metter al mondo una creatura magari anche con inseminazione, decide di adottare. E poi la gran parte delle persone adotta dopo aver tentato tutto, moltissimi dopo aver adottato si sorprendono e ti dicono che tornando indietro non farebbero piu' pma. E non sono da condannare, ognuno ha il suo cammino, e la vita, per fortuna, ci sorprende. Io personalemente se tornassi indietro rifarei tutto quello che ho fatto, non rimpiamgo nulla, sapevo che l'adozione mi avrebbe reso felice, pero' ci sono momenti di disperazione in cui una venderebbe l' anima pur di veder risolto il proprio problema, durante la pma, e ancora di piu' durante l' adozione. Quanto poi a mettere al centro il bmbo, e l' atto d' amore sono parole che mi fanno un po' innvervosire. L' adozione e' la voglia di essere genitori, quindi e' atto d' amore e egoismo come chi li mette al mondo, al centro c'e'e tutta la nostra storia, non idealizziamo, e questa ci conduce. Infine per i mariti abbiate pazienza e proseguite senza ripensamenti, che quelli (e lo dico per esperienza non solo mia ma anche santa di altre coppie che ho conosciuto) arrivano dopo, ma poi amano questi figli piu' di noi.

Scusate l' intrusione e perdonate la franchezza santa

Condivido il tuo pensiero.
Noi abbiamo fatto diversi tentativi di pma ma prima di riprendermi dal dolore sono passati quasi 2 anni e mezzo...
Sono stati periodi molto dolorosi dove nulla aveva più senso, decidemmo di fermarci per non disintegrarci contro una realtà che non ci dava scampo.
Oggi siamo felici e anche se il percorso sarà lungo non importa.
Oggi non potrei fare contemporaneamente pma e adozione, sentiamo il bisogno viscerale di essere totalmente pronti a farci chiamare mamma e papà.
anche a noi al corso ci hanno ripetuto fino alla nausea che non è nostro diritto diventare genitori, ma è diritto del bambino avere una famiglia..
Si vero... però non vedo l'ora che arrivi e sarò mamma...
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



domanda di adozione Empty
MessaggioTitolo: Re: domanda di adozione   domanda di adozione EmptyVen 10 Dic 2010, 09:29

Ma certo che non vedi l' ora che vi chiamino mamma e papà, questo é anche lo scopo del sogno, o no? Sai nei corsi dicono tante cose corrette ed utili, ma anche tante altre dettate da dogmi non sempre condivisibili. La storia del bambino al centro é giusta anche e soprattutto per rispetto del bambino, tuttavia le combinazioni tra bimbi e famiglie poi le fanno con i criteri che tengono conto principalmente delle condizioni dei genitori, e non sempre, sempre azzeccano l' abbinamento (come confesstao dalla nostra as). Per esempio io, che sono molto cauta e prudente, in uno di questi corsi collettivi, a mandato già dato, ho discusso animatamente con la psicologa che non credeva alla mia "serenità" di fronte a questa scelta, nonostante avessi parlato del mio cammino interiore, aiutata anche da una sua collega. Poi insisteva sul fatto che ai bimbi (all' epoca, l' ho già detto, si pensava ad un bambino di circa tre anni) bisogna dire tutto lo sforzo compiuto per averli, le fivet andate male, gli aborti, le invidie per le pance, tutti i documenti fatti, i soldi spesi. OHHH io dissi e perché? a tre anni? si devono sapere tutto, le risposi che era una cosa fuori dal mondo, e che non avrei mai fatto sentire un bambino cosi' piccolo responsabile e colpevole, di una scelta nostra, senza per questo negare la verità. Anche la mia di psicologa mi dice che dovrei parlare già a jad di tutto, io pero' non me la sento ancora, é cosi' piccolo, certo piccole verità le racconto. Mia madre, saggia, mi ha detto che una madre lo sa e che se mi sento di non raccontare ora per filo e per segno, non lo devo fare. Mi ha anche dtto che mio figlio é un bambino sereno ed allegro che pero" ha già vissuto traumi, perché dargli ora questa pena? Come vedi i nostri genitori e noi stessi ne sappiamo, talvolta, di piu' di loro... santa
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



domanda di adozione Empty
MessaggioTitolo: Re: domanda di adozione   domanda di adozione EmptySab 11 Dic 2010, 13:26

Jady02 ha scritto:
Ma certo che non vedi l' ora che vi chiamino mamma e papà, questo é anche lo scopo del sogno, o no? Sai nei corsi dicono tante cose corrette ed utili, ma anche tante altre dettate da dogmi non sempre condivisibili. La storia del bambino al centro é giusta anche e soprattutto per rispetto del bambino, tuttavia le combinazioni tra bimbi e famiglie poi le fanno con i criteri che tengono conto principalmente delle condizioni dei genitori, e non sempre, sempre azzeccano l' abbinamento (come confesstao dalla nostra as). Per esempio io, che sono molto cauta e prudente, in uno di questi corsi collettivi, a mandato già dato, ho discusso animatamente con la psicologa che non credeva alla mia "serenità" di fronte a questa scelta, nonostante avessi parlato del mio cammino interiore, aiutata anche da una sua collega. Poi insisteva sul fatto che ai bimbi (all' epoca, l' ho già detto, si pensava ad un bambino di circa tre anni) bisogna dire tutto lo sforzo compiuto per averli, le fivet andate male, gli aborti, le invidie per le pance, tutti i documenti fatti, i soldi spesi. OHHH io dissi e perché? a tre anni? si devono sapere tutto, le risposi che era una cosa fuori dal mondo, e che non avrei mai fatto sentire un bambino cosi' piccolo responsabile e colpevole, di una scelta nostra, senza per questo negare la verità. Anche la mia di psicologa mi dice che dovrei parlare già a jad di tutto, io pero' non me la sento ancora, é cosi' piccolo, certo piccole verità le racconto. Mia madre, saggia, mi ha detto che una madre lo sa e che se mi sento di non raccontare ora per filo e per segno, non lo devo fare. Mi ha anche dtto che mio figlio é un bambino sereno ed allegro che pero" ha già vissuto traumi, perché dargli ora questa pena? Come vedi i nostri genitori e noi stessi ne sappiamo, talvolta, di piu' di loro... santa

Ogni genitore "sente" il suo bambino e ci sono certe cose che non si possono insegnare, i sentimenti non si possono imparare.
Una donna in attesa puo' fare tanti pensieri, tanti corsi, ma poi quando arriva il suo bambino è tutta 1 altra storia...secondo me solo l'attesa vera e propria ti fa accarezzare giorno dopo giorno, mese dopo mese, il desiderio e la voglia di toccare, sentire, amare il tuo bambino.
Il fatto di dire che il bambino deve essere al centro dell'universo è una cosa ovvia, anche un bambino nato dalla pancia è messo al primo posto ( almeno dovrebbe!!) ma nasce dal desiderio di mamma e papà ed è inutile fare finta di spogliarsi di questo sentimento anche egoistico di appagare e deliziare la coppia con il proprio bambino.
E' vero che i genitori adottivi non devono mettere paletti, di colore, di età, ma il fatto di desiderare " cicciobello bianco" la vedo come una cosa naturale, è normale desiderare un bambino che sia simile a noi per poterlo meglio riconoscere, ovvio che se mi mettono davanti un bambino biondo con gli occhi azzurri che assomiglia a Lucrezia io saro' magari piu' attratta.
Cioè quello che vorrei dire: certe volte il fatto di dire " sono pronto" significa anche accettare i propri limiti senza negarli a se stesso.
Sono pronta ad amare qualsiasi bambino ma solo dopo aver capito certi meccanismi ed avere accettato che sono umana, che anche io dei gusti e delle predisposizioni.
la combinazione tra desiderio legittimo e mettere al centro del mondo e dell'universo il piccolo che arriverà devono coesistere.
Una mamma felice avrà un bambino felice..
i figli sono lo specchio di noi stessi ( e non parlo di Dna)
C'è anche da dire che: se io aspetto mio figlio, lo posso aspettare per anni, per una vita, ma l'adozione purtroppo non da certezze ed è per questo che tante coppie non sono disposte a rinunciare alla pma.
Personalmente credo che dopo aver avuto il decreto ( se mai me lo daranno) non riusciro' a tenere il piede in due scarpe ma credo sia una questione di carattere e credo che io avendo una bambina sia molto piu' serena ( per certi versi) rispetto ad una donna che non ha ancora figli.
Questo è il mio pensiero oggi: ma domani potrebbe essere totalmente diverso, durante il cammino imparero' e vedro' la realtà con mille colori diversi.
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



domanda di adozione Empty
MessaggioTitolo: Re: domanda di adozione   domanda di adozione EmptySab 11 Dic 2010, 14:53

Ogni genitore "sente" il suo bambino e ci sono certe cose che non si possono insegnare, i sentimenti non si possono imparare.
Una donna in attesa puo' fare tanti pensieri, tanti corsi, ma poi quando arriva il suo bambino è tutta 1 altra storia...secondo me solo l'attesa vera e propria ti fa accarezzare giorno dopo giorno, mese dopo mese, il desiderio e la voglia di toccare, sentire, amare il tuo bambino.
Il fatto di dire che il bambino deve essere al centro dell'universo è una cosa ovvia, anche un bambino nato dalla pancia è messo al primo posto ( almeno dovrebbe!!) ma nasce dal desiderio di mamma e papà ed è inutile fare finta di spogliarsi di questo sentimento anche egoistico di appagare e deliziare la coppia con il proprio bambino.
E' vero che i genitori adottivi non devono mettere paletti, di colore, di età, ma il fatto di desiderare " cicciobello bianco" la vedo come una cosa naturale, è normale desiderare un bambino che sia simile a noi per poterlo meglio riconoscere, ovvio che se mi mettono davanti un bambino biondo con gli occhi azzurri che assomiglia a Lucrezia io saro' magari piu' attratta.
Cioè quello che vorrei dire: certe volte il fatto di dire " sono pronto" significa anche accettare i propri limiti senza negarli a se stesso.
Sono pronta ad amare qualsiasi bambino ma solo dopo aver capito certi meccanismi ed avere accettato che sono umana, che anche io dei gusti e delle predisposizioni.
la combinazione tra desiderio legittimo e mettere al centro del mondo e dell'universo il piccolo che arriverà devono coesistere.
Una mamma felice avrà un bambino felice..
i figli sono lo specchio di noi stessi ( e non parlo di Dna)
C'è anche da dire che: se io aspetto mio figlio, lo posso aspettare per anni, per una vita, ma l'adozione purtroppo non da certezze ed è per questo che tante coppie non sono disposte a rinunciare alla pma.
Personalmente credo che dopo aver avuto il decreto ( se mai me lo daranno) non riusciro' a tenere il piede in due scarpe ma credo sia una questione di carattere e credo che io avendo una bambina sia molto piu' serena ( per certi versi) rispetto ad una donna che non ha ancora figli.
Questo è il mio pensiero oggi: ma domani potrebbe essere totalmente diverso, durante il cammino imparero' e vedro' la realtà con mille colori diversi.[/quote]

Sara sono d' accordo bisogna accettare i propri limiti, per esempio noi avevamo escluso categoricamente un problema di salute, anche piccolo, noi non ce la saremmo sentita, anche per un bimbo biologico era valida questa nostra posizione. Gli operatori sociali ti spingono invece, e comunque non e' visto di buon occhio, pero' per noi fu capitale dirlo subito per evitare di trovarci in situazioni difficili da gestire. Lo stesso vale per ql che dici tu e' normale desiderare un bimbo simile a te, poi pero' si e' pronti ad amarli tutti. Il problema della mancanza di certezza dell' adozione e soprattutto della mancanza di margini nello scegliere il prorpio cammino, e' tipico dell' Italia, e questo e' una cosa brutta e difficile da gestire, immagino. Qui, per esempio, e' raro che non si riesca ad adottare, quindi si vive l' adozione con un amimo rinfrancato, poi dipende quale paese scegli, quindi i tempi. Per noi era importantissimo il tempo, io non avrei potuto aspettare molti anni, come chi si dirige verso la Cina o la Colombia (almendo da qui) percio' la nostra scelta si e' basata soprattutto su questo fattore, ma anche su quello culturale per far si che questo figlio avesse un po' di me e un po' di mio marito (srilankese con passaporto belga...). E certo avere gia' un figlio aiuta nella serenita', allo stesso tempo vi ammiro molto, dico quelli che cercano un secondo figlio ed hanno difficolta', quindi adozioni, o altro. Io sinceramente non ce la farei, rifare tutto da capo, pma o adozione, mi sento di morire...poi come dici tu domani magari ci ripenso e vado a prendere una sorellina! bacioni santa
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



domanda di adozione Empty
MessaggioTitolo: quante parole....   domanda di adozione EmptyMar 07 Feb 2012, 15:01

Scusate se m'intrometto, ma la cosa m'interessa perchè sto iniziando a pensare all'adozione, ma non come ripiego dopo tentativi falliti di pma, ma è un pensiero e desiderio che ho sempre avuto, sin da prima che conoscessi mio marito e se mai avessi anche un figlio mio, il secondo l'avrei certamente adottando leggi e burocrazia permettendo).
Avevamo iniziato il percorso dell'adozione quando eravamo anche in corso con i vari tentativi, poi ad un'amica capitò di ricevere la fatidica chiamata proprio quando era incinta e le annullarono la richiesta perchè per legge il primogenito deve essere quello biologico....non voglio neanche pensare al bambino che avrebbe avuto una famiglia e che all'improvviso non c'era più.
per questo credo siano 2 cose da fsare in tempi separati.
Le spese sono tante, i problemi etici altrettanto, la cattiveria della gente ancora di più.
In classe di mio nipote c'è un bambino di colore e all'inizio tutti pensavano fosse adottato, pioichè la madre è bionda con gli occhi azzurri, invece no, l'ex compagno era di colore, l'ha lasciata quando era incinta e lei stessa ammette che peer tutta la vita la gente penserà che sia adottato.
I pregiudizi, la cattiveria lasciateli agli occhi di chi guarda, un bambino è un essere umano degno di tutta e massima considerazione a amore e se si adotta per riempire un vuoto è sbagliato.
La psicologa ci ha detto che la prima cosa da prendere in considerazione quando si adotta è che si va a cercare di riparare un danno subito da quella creatura (abbandono, violenza, traumi, maltrattamenti, abusi, ecc.) quindi amore, buona volontà, spirito di sacrificio e tanta buona fede.
Una coppia di amici ha adottato 2 fratellini cileni, il bambino ha una cicatrice sul viso per le botte che avuto, la bambina non parla per il trauma dell'abbandono da parte della madre. Un'altra coppia ha adottato un bambino colombiano, ma vi risparmio il tipo di problemi fisici che devono affrontare questi 2 genitori.
Ma pensate che il problema fondamentale sia il colore della pelle, degli occhi, dei capelli, quando invece chi sono quelli che non si vedono che sono molto più seri e richiedono davvero tanto spirito di sacrificio?
quindi io consiglio a chi a problemi con queste banalità di pensarci bene, non è che adottando un bambino bianco, tipo ciccio bello, mi sentirò meno desolata se dovesse avere problemi perchè almeno è bianco...una volta adottato quello è mio figlio a tutti gli effetti, ha il mio nome, la sua vita è nelle mie mani, nel mio cuore e questo deve bastare....

scusate
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



domanda di adozione Empty
MessaggioTitolo: Re: domanda di adozione   domanda di adozione EmptyMer 08 Feb 2012, 15:20

lady42 ha scritto:
Scusate se m'intrometto, ma la cosa m'interessa perchè sto iniziando a pensare all'adozione, ma non come ripiego dopo tentativi falliti di pma, ma è un pensiero e desiderio che ho sempre avuto, sin da prima che conoscessi mio marito e se mai avessi anche un figlio mio, il secondo l'avrei certamente adottando leggi e burocrazia permettendo).
Avevamo iniziato il percorso dell'adozione quando eravamo anche in corso con i vari tentativi, poi ad un'amica capitò di ricevere la fatidica chiamata proprio quando era incinta e le annullarono la richiesta perchè per legge il primogenito deve essere quello biologico....non voglio neanche pensare al bambino che avrebbe avuto una famiglia e che all'improvviso non c'era più.
per questo credo siano 2 cose da fsare in tempi separati.
Le spese sono tante, i problemi etici altrettanto, la cattiveria della gente ancora di più.
In classe di mio nipote c'è un bambino di colore e all'inizio tutti pensavano fosse adottato, pioichè la madre è bionda con gli occhi azzurri, invece no, l'ex compagno era di colore, l'ha lasciata quando era incinta e lei stessa ammette che peer tutta la vita la gente penserà che sia adottato.
I pregiudizi, la cattiveria lasciateli agli occhi di chi guarda, un bambino è un essere umano degno di tutta e massima considerazione a amore e se si adotta per riempire un vuoto è sbagliato.
La psicologa ci ha detto che la prima cosa da prendere in considerazione quando si adotta è che si va a cercare di riparare un danno subito da quella creatura (abbandono, violenza, traumi, maltrattamenti, abusi, ecc.) quindi amore, buona volontà, spirito di sacrificio e tanta buona fede.
Una coppia di amici ha adottato 2 fratellini cileni, il bambino ha una cicatrice sul viso per le botte che avuto, la bambina non parla per il trauma dell'abbandono da parte della madre. Un'altra coppia ha adottato un bambino colombiano, ma vi risparmio il tipo di problemi fisici che devono affrontare questi 2 genitori.
Ma pensate che il problema fondamentale sia il colore della pelle, degli occhi, dei capelli, quando invece chi sono quelli che non si vedono che sono molto più seri e richiedono davvero tanto spirito di sacrificio?
quindi io consiglio a chi a problemi con queste banalità di pensarci bene, non è che adottando un bambino bianco, tipo ciccio bello, mi sentirò meno desolata se dovesse avere problemi perchè almeno è bianco...una volta adottato quello è mio figlio a tutti gli effetti, ha il mio nome, la sua vita è nelle mie mani, nel mio cuore e questo deve bastare....

scusate


cheers sOno d'accordo con quello che scrivi.....
sciocche sono le persone che pensano di "sceglierlo" come piace a loro.....e davvero il colore della pelle non deve assolutamente creare nesun problema,sennò che razza fi genitore sarai???
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




domanda di adozione Empty
MessaggioTitolo: Re: domanda di adozione   domanda di adozione Empty

Torna in alto Andare in basso
 
domanda di adozione
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi in questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
Strada per un sogno ONLUS: il Forum :: Un amore così grande...adozione e affido :: Adozione e affido. Riflettiamo insieme..-
Vai verso: