Strada per un sogno ONLUS: il Forum

...un angolo prezioso per incontrarci, per informarci, per parlare di Noi e dell'Avventura di diventare genitori con la fecondazione assistita...
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  Accedi  
*****************
Sostieni Strada per un sogno ONLUS sottoscrivendo la tessera associativa!! Trovi info su www.stradaperunsognonlus.it...
https://clinicatambre.it/ https://www.institutmarques.it https://it.phifertility.com/ https://www.almares.it GIREXX IMER www.centrofertilitaprocrea.it institutoigin.com fivmarbella.com/it/ # www.ginemed.it http://www.ginefiv.com/it?utm_source=ginefiv&utm_medium=redirect&utm_term=it&utm_content=idioma&utm_campaign=auto&fl=1
ovobankspain.com/it/ www.procreatec.comhttps://www.repromeda.cz/
Prenota ora la tua copia e sostieni Strada per un sogno ONLUS
Naturalmente infertile

Il 26 maggio 2014 è uscito un libro che parla del nostro mondo..e del grande sogno di avere un figlio.Puoi prenotare la tua copia, con uno sconto promozionale e sostenere Strada per un sogno ONLUS.

Siti amici
www.creasrl.eu
www.ovodonazioni.it
eterologa.blogspot.it aendoassociazione Gepo www.aied.it famigliearcobaleno Cittadinanza attiva ledifettose.it

http://www.gliipocriti.it/

http://www.cerchiespazi.eu/


Il blog di Nicoletta Sipos

Condividi | 
 

 Periodo nero

Andare in basso 
AutoreMessaggio
nouwanda
Sognatrice in erba
Sognatrice in erba


Messaggi : 43
Data d'iscrizione : 05.10.10

MessaggioTitolo: Periodo nero   Lun 18 Ott 2010, 15:34

Gentile Dottoressa,

buongiorno!
Ho 30 anni (quasi 31), sposata da 3 e sto attraversando un periodo di profondo sconforto.
Subito dopo il matrimonio abbiamo iniziato a cercare un figlio.
11 mesi di tentativi inutili e finalmente resto incinta! La gioia però è finita quasi subito, perché 2 settimane dopo aver scoperto di aspettare un bambino, il ginecologo mi ha detto che avevo avuto un aborto spontaneo alla 7 settimana.
Era, me lo ricordo benissimo come fosse ieri, il 19 settembre 2008 e i giorni seguenti sono stati terribili: piangevo in continuazione, ero disperata perché davo la colpa dell'accaduto a me stessa.
Mio marito, poi, non mi aiutava affatto, anzi, era come se la cosa non l'avesse minimamente sfiorato.
E' stato in quel periodo che ho trovato un validissimo aiuto in un forum di donne che, come me, avevano vissuto l'esperienza di un aborto spontaneo.
Passato il trauma, abbiamo ricominciato a cercare un figlio, ma dopo 1 anno di insuccessi, il mio ginecologo ci ha inviato in un centro per la fecondazione assistita.
Gli esami avevano evidenziato che il problema era lo sperma di mio marito, mentre le mie tube erano a posto.
A luglio di quest'anno, finalmente, mi sottopongo a IUI, la mia prima ed ultima IUI, esitata in gravidanza extrauterina che, a detta del mio ginecologo, mi ha lasciato con 2 tube assolutamente da buttare via.

Ora, io mi sono sempre reputata una persona con un discreto equilibrio mentale, ma ultimamente sento che sto sprofondando sempre più nell'abisso.
Sono sola. Mio marito, pur essendomi accanto fisicamente, non capisce ciò che mi è accaduto e che mi sta accadendo.
Solo per farle un esempio: subito dopo l'aborto, mi ha chiesto incredulo (evidentemente non riusciva a capire perché piangessi tanto) se fossi già affezionata all'embrione.
Oppue, da quando siamo in cura al centro PMA, non smette di voler provare a concepire un figlio naturalmente.
Ora, sarò ottusa io, ma se dopo quasi 2 anni di tentativi non siamo riusciti a concepire naturalmente, non vedo perché continuare a nutrire false speranze!
E lui non capisce e si arrabbia!
Non capisce... persino quando ero ricoverata con una tuba di 4 cm e mezzo e i medici mi volevano tenere in osservazione, continuava a chiedere quando sarei stata dimessa!
O anche quando al prontosoccorso mi hanno detto che in utero non c'era niente e che invece la tuba era molto dilatata... "Ma non c'è proprio speranza?".
Io quando sento queste cose proprio non ce la faccio!
Mi riempio di rabbia che non esprimo... non ce la faccio.... E anche la mindfulness che ho tanto cercato di applicare (e che a volte ha funzionato) se ne va alle ortiche!
Perché non posso sentirmi capita?
Perché tutta questa cosa che mi sta capitando la sto vivendo da sola, me la sto sbrigando da sola... e sento che sto arrivando al colmo della sopportazione.
Perché è vero, per carità, c'è chi sta peggio.
Ma evidentemente la mia psiche non è fatta per reggere tutto questo.

Le chiedo scusa per queste parole sconclusionate, ma avevo bisogno di sfogarmi con una professionista che, spero, mi potrà dire cosa devo fare per poter stare un po' meglio, per riuscire ad avere un pochino di serenità.

La ringrazio molto e la saluto.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
chiara.celi
Psicologa


Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 29.03.10

MessaggioTitolo: Re: Periodo nero   Mar 26 Ott 2010, 11:19

Buongiorno.
Ciò che mi verrebbe da consigliarle in questo momento è di richiedere il sostegno di un professionista. Lei infatti ha già utilizzato tutta una serie di strumenti (come la mindfullness o anche il sostegno di altre persone nelle sue condizioni) che si sono rivelati anche utili per un certo periodo ma che in questo momento non le bastano più. Inoltre la comunicazione con suo marito presenta problemi tali che lei si sente completamente sola e incompresa anche da lui e questo costituisce sicuramente un'altra fonte di rabbia e di dolore. Credo che, se lei fosse aiutata a elaborare tutte queste emozioni così negative ed a ristabilire una comunicazione più efficace con suo marito, la relazione con lui potrebbe diventare una grande risorsa che la aiuterebbe a sentirsi meno sola e questo momento potrebbe essere decisamente meno "nero".
Dott.ssa Celi
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
 
Periodo nero
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Strada per un sogno ONLUS: il Forum :: L'angolo dell'esperto :: La psicologa risponde-
Vai verso: