Strada per un sogno ONLUS: il Forum

...un angolo prezioso per incontrarci, per informarci, per parlare di Noi e dell'Avventura di diventare genitori con la fecondazione assistita...
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  Accedi  
*****************
Sostieni Strada per un sogno ONLUS sottoscrivendo la tessera associativa!! Trovi info su www.stradaperunsognonlus.it...
https://clinicatambre.it/ https://www.institutmarques.it https://it.phifertility.com/ https://www.almares.it GIREXX IMER www.centrofertilitaprocrea.it institutoigin.com fivmarbella.com/it/ # www.ginemed.it http://www.ginefiv.com/it?utm_source=ginefiv&utm_medium=redirect&utm_term=it&utm_content=idioma&utm_campaign=auto&fl=1
ovobankspain.com/it/ www.procreatec.comhttps://www.repromeda.cz/
Prenota ora la tua copia e sostieni Strada per un sogno ONLUS
Naturalmente infertile

Il 26 maggio 2014 è uscito un libro che parla del nostro mondo..e del grande sogno di avere un figlio.Puoi prenotare la tua copia, con uno sconto promozionale e sostenere Strada per un sogno ONLUS.

Siti amici
www.creasrl.eu
www.ovodonazioni.it
eterologa.blogspot.it aendoassociazione Gepo www.aied.it famigliearcobaleno Cittadinanza attiva ledifettose.it

http://www.gliipocriti.it/

http://www.cerchiespazi.eu/


Il blog di Nicoletta Sipos

Condividi | 
 

 rinunciare...è possibile?

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: rinunciare...è possibile?   Mer 06 Ott 2010, 15:07

Gentile dottoressa,
ho una splendida bambina di due anni e mezzo poi nel cercare il secondo mio marito ed io abbiamo avuto 5 aborti una gravidanza extrauterina con asportazione tuba ed una fivet con diagnosi preimpianto fallita da poco. ( avevamo su 4 embrioni uno sano)
Mio marito ed io abbiamo scoperto di avere un problema cromosomico e quindi di avere poche ( ma possibili!) probabilità di avere un secondo bambino.
Nella vita mi sono sempre guadagnata con fatica e dolore la mia serenità, arrivo da una famiglia che mi ha maltrattata a lungo e all'età di 19 anni sono andata via di casa e faticosamente ho ricostruito il mio IO andato in frantumi la mia autostima grazie anche ad una terapia congnitiva durata quasi 2 anni.
Sono una donna fortunata nonostante tutto perchè riesco sempre a trovare in me quelle risorse necessarie per andare avanti e non cadere nella troppa ed eccessiva tristezza.
Ho una marito ed una bimba che mi fanno sentire invincibile come se in loro io trovassi 1 appoggio talmente grande da sapere che non potro' mai cadere veramente e farmi cosi' tanto male.
La mia domanda è : posso rinunciare al mio sogno di essere ancora madre?
è possibile?
Come posso fare?
La rinuncia per me significa farmi una violenza, andare contro me stessa, ed oggi non riesco a tollerare questa parte di me stessa, non riesco a tollerare questo desiderio di maternità cosi' profondo.
Non avendo avuto una famiglia nella mia infanzia, oggi la desidero fortemente, pur apprezzando infinitamente la mia famiglia con mio marito e la mia splendida Lucrezia.
Quando ero ragazzina ho sofferto di depressione ed il coraggio e la forza d'animo mi hanno tirata fuori, ho sofferto di attacchi di panico e sono comunque riuscita a venirne ( quasi) fuori.
E' come se per me volere è potere fosse una sola parola.
dopo 20 anni ho smesso di fumare e ci sono riuscita nonostante dopo gli aborti avessi una voglia "feroce" di mettermi in bocca la mia " fedele amica di una vita"
Sono allenata al dolore, e so che potrei riprovare ancora per lungo tempo..invece avrei bisogno di fermarmi..forse...
Allora mi chiedo...posso vivere nella rinuncia sapendo che andare avanti significa poter avere 1 altro bambino? se avessi rinunciato in passato oggi non sarei cosi' tanto felice di quello che ho..oggi non sarei la stessa persona, in un certo senso la sofferenza mi ha regalato molte cose positive, l'autocontrollo per esempio, la mia lucidità nel prendere le decisioni ( prima ero molto impulsiva)
Dottoressa, posso rinunciare al mio desiderio? sapendo che ho una possibiltà?

Grazie per la sua gentile risposta

Sara
Torna in alto Andare in basso
chiara.celi
Psicologa


Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 29.03.10

MessaggioTitolo: Re: rinunciare...è possibile?   Sab 09 Ott 2010, 17:34

Buongiorno,
Come immaginerà non posso dirle cosa fare davanti ad una scelta così importante: lei rileva dei pro e dei contro molto validi e la scelta finale dipende solo da lei e da suo marito. Valuti attentamente come sta lei e che ripercussioni ha sulla sua serenità e su quella della sua famiglia continuare o non continuare questo percorso che ha intrapreso. Mi sembra di cogliere dalle sue parole che lei sia una persona molto tenace e volitiva e questa è certamente una grossa risorsa personale. Accanto a questo a mio avviso, un'altra importante fonte di sicurezza è quella di sapere accettare i limiti che la vita o la nostra capacità di sopportazione ci mettono davanti senza sperimentare per questo un eccessivo abbassamento della propria autostima.
Posso solo offrirle questo spunto di riflessione, la decisione finale riguarderà soltanto lei, suo marito e ciò che a vostro avviso è il meglio per la vostra bambina. In bocca al lupo dott.ssa Celi
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: rinunciare...è possibile?   Gio 21 Ott 2010, 21:40

chiara.celi ha scritto:
Buongiorno,
Come immaginerà non posso dirle cosa fare davanti ad una scelta così importante: lei rileva dei pro e dei contro molto validi e la scelta finale dipende solo da lei e da suo marito. Valuti attentamente come sta lei e che ripercussioni ha sulla sua serenità e su quella della sua famiglia continuare o non continuare questo percorso che ha intrapreso. Mi sembra di cogliere dalle sue parole che lei sia una persona molto tenace e volitiva e questa è certamente una grossa risorsa personale. Accanto a questo a mio avviso, un'altra importante fonte di sicurezza è quella di sapere accettare i limiti che la vita o la nostra capacità di sopportazione ci mettono davanti senza sperimentare per questo un eccessivo abbassamento della propria autostima.
Posso solo offrirle questo spunto di riflessione, la decisione finale riguarderà soltanto lei, suo marito e ciò che a vostro avviso è il meglio per la vostra bambina. In bocca al lupo dott.ssa Celi

La ringrazio, ho riflettuto a lungo sulla frase "senza sperimentare per questo un eccessivo abbassamento della propria autostimagrazie ancora, sono giorni che ci penso (e sono molto contenta di riflettere su questo argomento)
un cordiale saluto

Sara
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: rinunciare...è possibile?   

Torna in alto Andare in basso
 
rinunciare...è possibile?
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Strada per un sogno ONLUS: il Forum :: L'angolo dell'esperto :: La psicologa risponde-
Vai verso: