Strada per un sogno ONLUS: il Forum

...un angolo prezioso per incontrarci, per informarci, per parlare di Noi e dell'Avventura di diventare genitori con la fecondazione assistita...
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  Accedi  
*****************
Sostieni Strada per un sogno ONLUS sottoscrivendo la tessera associativa!! Trovi info su www.stradaperunsognonlus.it...
https://clinicatambre.it/ https://www.institutmarques.it https://it.phifertility.com/ https://www.almares.it GIREXX IMER www.centrofertilitaprocrea.it institutoigin.com fivmarbella.com/it/ # www.ginemed.it http://www.ginefiv.com/it?utm_source=ginefiv&utm_medium=redirect&utm_term=it&utm_content=idioma&utm_campaign=auto&fl=1
ovobankspain.com/it/ www.procreatec.comhttps://www.repromeda.cz/
Prenota ora la tua copia e sostieni Strada per un sogno ONLUS
Naturalmente infertile

Il 26 maggio 2014 è uscito un libro che parla del nostro mondo..e del grande sogno di avere un figlio.Puoi prenotare la tua copia, con uno sconto promozionale e sostenere Strada per un sogno ONLUS.

Siti amici
www.creasrl.eu
www.ovodonazioni.it
eterologa.blogspot.it aendoassociazione Gepo www.aied.it famigliearcobaleno Cittadinanza attiva ledifettose.it

http://www.gliipocriti.it/

http://www.cerchiespazi.eu/


Il blog di Nicoletta Sipos

Condividi | 
 

 Dopo l'ovodonazione, la mia prima embriodonazione

Andare in basso 
AutoreMessaggio
artemysia
Sognatrice suprema
Sognatrice suprema
avatar

Messaggi : 998
Data d'iscrizione : 18.07.14

MessaggioTitolo: Dopo l'ovodonazione, la mia prima embriodonazione   Mer 04 Lug 2018, 10:26

Care fatine,
lo so, è da molto tempo che non scrivo, ma vi leggo sempre.
Quando si è arrivati ad un certo punto di questo percorso, ci si chiude inevitabilmente in se stessi, per evitare stress ulteriori, anche un po' per scaramanzia e per il terrore di un altro fallimento.
Ho da parte 3 blastocisti allo stadio iniziale, vitrificate al Reprofit di Brno, ma provenienti dalla clinica Europe IVF di Praga. Su 3 transfer ho ottenuto 2 biochimiche ed un negativo.
Dopo la seconda biochimica ho deciso di autoprescrivermi altri esami, tra cui la tipizzazione linfocitaria e, mentre i valori in percentuale erano in range, a parte i linfociti B un po' alti, tutti i valori assoluti erano più alti e veniva riscontrata una modesta leucocitosi, associata ad una lieve linfocitosi. Ho fatto l'errore di non rivolgermi subito ad un immunologo e di non cercare un esperto in poliabortività, ma sono andata direttamente da un ginecologo, specializzato in preparazione endometriale. Il ginecologo in questione mi ha fatto fare flebo di intralpid, senza assumere deltacortene: risultato beta negative!
Poi ho fatto un'isteroscopia diagnostica, dove mi hanno trovato un piccolo setto di 7 mm, rimosso con metroplastica isteroscopica a Bologna. Pensando che questa fosse la causa dei miei fallimenti, oltre che la dubbia viabilità delle blasto della ovodonazione, ho pensato di lasciare nel freezer le 3 blasto e di provare con la doppia donazione in un'altra clinica, che vanta un ottimo laboratorio di embriologia.
La preparazione è stata faticosa, perché quello che doveva essere un ciclo di prova, si è trasformato in preparazione vera e propria, visto che l'endometrio cresceva benissimo, ma benché sia in menopausa precoce da anni, è spuntato fuori un follicolo, monitorandone la crescita, è scoppiato da solo e l'indomani ho iniziato il progesterone. La clinica mi ha detto di prenotare volo e hotel, ma io ho insistito per fare un'altra ecografia, il giorno stesso in cui avevo iniziato il progesterone: l'endometrio era regredito da 9 a 6 mm!! affraid Ho dovuto spostare il volo ad una data ipotetica, pagando una bella penale. Nel frattempo, il famoso ginecologo che mi seguiva, mi ha liquidato, nel bel mezzo del tentativo, perché non sono paziente della clinica presso la quale collabora Evil or Very Mad , ma fortunatamente ho incontrato un altro gine, che mi ha aggiustato per bene la terapia. La clinica mi ha detto di comprare il soppressore decapeptyl 3,75, poi il gine ha valutato che, nelle mie condizioni, una soppressione così mi avrebbe messo ko le ovaie e tutto l'apparato riproduttivo, quindi ho comprato suprefact 0,2 iniettabile, ma dalla farmacia non ho avuto indietro le 170 euro del deca! Shocked
Faccio la preparazione, nonostante l'endometrio cresca perfettamente, vivo nell'ansia dell'endometrio che si sfalda, che regredisce, che non è idoneo.... malgrado tutto arrivo a 8,1 mm prima di inziare con il progesterone. Sposto nuovamente il volo in base alla data del transfer, pagando un'altra bella penale Twisted Evil . Voliamo in Repubblica Ceca per il transfer e mi vengono trasferite due blastocisti di grado 5AA e 4AA.
Durante la cova ero sfiduciata, avendo investito tutti i miei risparmi in questo tentativo, ho il terrore di un altro fallimento. Sono attenta ad ogni minimo segnale del mio corpo, cerco di distrarmi, ma il pensiero corre sempre lì.. Vedo il mio corpo cambiare di giorno in giorno, nonostante il pessimismo, sento, percepisco qualcosa. Siccome, per esperienza pregressa, so che nel mio caso non è cosa saggia aspettare il 14 PT per fare le beta, le anticipo al 10 PT e, con mio enorme stupore, leggo un numero 62,2 Question . Resto ammutolita, la prima cosa che ho pensato è stata "Ecco, oddio, ci risiamo, un'altra biochimica" Sento immediatamente il mio ginecologo, che mi dice entusiasta che sono incinta! Piango di gioia con il mio compagno, dopo 7 anni di ricerca, fantastico sul bambino, su come aiutare altre ragazze nella mia situazione... ma una vocina dentro di me continuava a ripetermi che c'era qualcosa che non andava. Le altre il 10 PT hanno valori a tre cifre, non a due... però... però è anche vero che altre son partite dal mio valore e poi le beta sono cresciute. Il 12 PT rifaccio le beta e il valore è crollato a 37,7!!! Sad Sad Sad E' la terza biochimica, è ufficiale. Dalle stelle, alle stalle. La biochimica è una beffa del destino, sembra quasi una punizione divina, per aver gioito troppo presto, la terza poi è una discesa nel limbo. Meglio prima che dopo, dice il mio compagno, questo è chiaro, ma sto lottando contro un nemico che non ha nome e questo non sapere, questa enorme incognita che ci tiene appesi ad un filo, è logorante. Ridoso le beta il 14 PT e infatti sono scese a 9. Game over! Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad

A questo punto, il dubbio che ci sia qualcosa che non va in me, rimane vivo. Il mio sistema immunitario troppo aggressivo, che disintegra i miei embrioni? Ho assunto deltacortene 5 mg da inizio terapia, forse dovrei iniziarlo da tre mesi prima e prenderne 10 mg sotto terapia?
Oppure ho un'infezione a livello uterino? Dovrei fare biopsia endomentriale con esame istologico.
Problemi di trombofilia? Forse non bastano tutti gli esami fatti, dovrei fare flussimetria delle arterie uterine.
Ho solo due mutazioni MTHFR in eterozigosi e prendo clexane 4000. Forse dovrei iniziare la cardioaspirina e prefolic15, tre mesi prima del prossimo transfer e clexane 4000, due mesi prima.
Ho letto moltissimo in questi giorni, mi sono documentata, ho studiato, ho approfondito tutto quello che avrebbero dovuto approfondire i ginecologi che ho consultato in tutti questi anni di ricerca. Ho deciso che, in corso di "aborto", avrei dovuto fare gli esami sulle autoimmunità e ripetere il test di tipizzazione linfocitaria. Ora sto aspettando gli esiti.
Ho contattato un immunologo, ma ancora deve fissarmi un appuntamento.
Ho scritto ai più blasonati specialisti in poliabortività e mi ha risposto solo una, che mi ha consigliato di fare un esame invasivo come la biopsia tiroidea, a me che ho fatto più e più volte tutti gli esami sulla tiroide e non ho mai avuto problemi, anche con beta positive TSH sempre a 1,1! Il fatto è che siamo rimasti senza un centesimo, le nostre famiglie non sanno, perché non capirebbero e aggiungeremmo ulteriore stress. Probabilmente andrò da uno specialista, ad un paio d'ore di macchina da casa mia, sperando che riesca a trovare la/e causa/e di quest'ennesimo buco nell'acqua. Mi sento in balia degli eventi, completamente impotente. Quando avremmo fatto chiarezza e avremmo qualche soldo, andremo a recuperare le nostre tre blasto nel freezer da 5 anni, ma se è andata male con le 2 top quality da doppia donazione, ho il terrore che vada anche peggio con queste. Io vorrei tanto trasferirle tutte e tre, ma la clinica si oppone, sicché se andasse male, una la lascerei lì, perché purtroppo non ho soldi per andare a recuperarla.
Mi concederò un ultimo tentativo da doppia donazione, magari anche una sola blasto top quality, analizzata, non so in quale clinica, poi però metterò definitivamente la parola fine a questa ricerca, con la morte nel cuore, perché non sarò mai più la stessa...
Scusate se mi sono dilungata, avevo tanto bisogno di sfogarmi con voi. Aspetto consigli, dritte, pareri, suggerimenti, qualsiasi parola scritta da voi, per me sarebbe davvero importante
Vi stringo forte
Artemysia
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
LApissi
Sognatrice suprema
Sognatrice suprema
avatar

Messaggi : 1698
Data d'iscrizione : 11.02.14

MessaggioTitolo: Re: Dopo l'ovodonazione, la mia prima embriodonazione   Mer 04 Lug 2018, 13:28

Mamma mia cara Artemysia.. che dispiacere leggere di tutte levtue difficoltà!!
Per alcune di noi il percorso sembra essere particolarmente duro e tortuoso, ma io voglio essere convinta del fatto che alla fine la nostra cocciutaggine sarà ben ripagata!!
Concordo sul sentire un immunologo che magari abbia dimestichezza con la pma.. xke forse tutte queste biochimiche non sono casuali.
Spero che arrivi presto la luce in fondo a questo benedetto tunnel, anche xke sei stata già bravissima a non affidarti esclusivamente ai medici ma anche a fare ricerche x conto tuo!!!
In che regione abiti che non ricordo? Magari qualche fatina può suggerirti qualche nome.
Un abbraccio grandissimo!!

_________________
"Siamo fatti anche noi della materia di cui son fatti i sogni; e nello spazio e nel tempo d'un sogno è racchiusa la nostra breve vita" (William Shakespeare)

  Tesserata n. 229!!!   



Sostieni Strada per un sogno ONLUS sottoscrivendo la tessera associativa, oppure effettuando una donazione!!
Trovi info su http://www.stradaperunsognonlus.it/tesseramento.php
oppure su http://www.stradaperunsognonlus.it/donazioni.php

 Contribuisci alla crescita di questa meravigliosa Associazione!  
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
artemysia
Sognatrice suprema
Sognatrice suprema
avatar

Messaggi : 998
Data d'iscrizione : 18.07.14

MessaggioTitolo: Re: Dopo l'ovodonazione, la mia prima embriodonazione   Mer 04 Lug 2018, 14:04

Grazie tesoro mio!! Non so quanto resisterò ancora Sad
Sono nel Nord delle Marche, vicino alla Romagna
Io ho pensato che per il 50% la causa è mia (e se non si trovasse la causa??? Shocked), per il 25% si tratta di embrioni con problemi cromisomici (neanche la pdg ne darebbe certezza, a quanto pare), per il restante 25% si tratta di incompatibilità tra utero ed embrioni, tra quegli embrioni che ho trasferito ovvero quella che illustri ed esimi luminari chiamano SFIGA! Una cosa è certa: NON ESISTE IL SINE CAUSA!! Quando un medico parla di sfiga, secondo me è giunta l'ora di cambiarlo!! Twisted Evil
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
LApissi
Sognatrice suprema
Sognatrice suprema
avatar

Messaggi : 1698
Data d'iscrizione : 11.02.14

MessaggioTitolo: Re: Dopo l'ovodonazione, la mia prima embriodonazione   Mer 04 Lug 2018, 16:01

Io concordo con te.. per quel che vale...

_________________
"Siamo fatti anche noi della materia di cui son fatti i sogni; e nello spazio e nel tempo d'un sogno è racchiusa la nostra breve vita" (William Shakespeare)

  Tesserata n. 229!!!   



Sostieni Strada per un sogno ONLUS sottoscrivendo la tessera associativa, oppure effettuando una donazione!!
Trovi info su http://www.stradaperunsognonlus.it/tesseramento.php
oppure su http://www.stradaperunsognonlus.it/donazioni.php

 Contribuisci alla crescita di questa meravigliosa Associazione!  
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
artemysia
Sognatrice suprema
Sognatrice suprema
avatar

Messaggi : 998
Data d'iscrizione : 18.07.14

MessaggioTitolo: Re: Dopo l'ovodonazione, la mia prima embriodonazione   Mer 04 Lug 2018, 16:47

Ho avuto alcuni risultati degli esami sugli anticorpi, per ora tutto negativo, incluso le immunoglobuline Sad
Vedremo quelli sulla tipizzazione linfocitaria.
Ma se alla fine non trovassero nulla di nulla? Allora l'unico motivo son le blasto farlocche? Possibile 3 biochimiche su 4 transfert, da due coppie di donatori diverse? Possibile tutte e tre le situazioni sono state così simili? Beta basse al 10, 11 PT e subito dopo in calo.... Strane coincidenze, davvero strane....
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sciascia76
Sognatrice in erba
Sognatrice in erba


Messaggi : 1
Data d'iscrizione : 05.07.18

MessaggioTitolo: Re: Dopo l'ovodonazione, la mia prima embriodonazione   Gio 05 Lug 2018, 07:04

Ciao Artemysia, mi dispiace tanto e un po’ condivido con te quest’esperienza. Con ovo ho avuto 3 biochimiche e adesso passeremo a doppia donazione perché il centro pensa che il problema sia il seme. Hai fatto biopsia endometriale e isterosalpingografia per verificare che sia tutto a posto?
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
M.M
Piccola sognatrice cresce..
Piccola sognatrice cresce..


Messaggi : 117
Data d'iscrizione : 30.01.18

MessaggioTitolo: Re: Dopo l'ovodonazione, la mia prima embriodonazione   Gio 05 Lug 2018, 07:41

Ciao artemysia, hai una grande forza e questo è un ottimo aspetto per affrontare questo percorso, lo sai. Posso chiedervi le età? Che dire, il dubbio sulle blasto farlocche può esserci, però a volte ci vuole anche la botta di fortuna! Io ho fatto 4 transfer, con 2 blasto ottime di una donatrice, e 2 blasto una ottima e una buona di una nuova donatrice, sempre beta 0. La terza donatrice, quindi il quinto transfer è andato bene....
Fai benissimo a fare altre indagini, eventualmente senti un nuovo parere ginecologico di un esperto pma! Un grande in bocca al lupo
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
artemysia
Sognatrice suprema
Sognatrice suprema
avatar

Messaggi : 998
Data d'iscrizione : 18.07.14

MessaggioTitolo: Re: Dopo l'ovodonazione, la mia prima embriodonazione   Gio 05 Lug 2018, 08:24

Sciascia76 ha scritto:
Ciao Artemysia, mi dispiace tanto e un po’ condivido con te quest’esperienza. Con ovo ho avuto 3 biochimiche e adesso passeremo a doppia donazione perché il centro pensa che il problema sia il seme. Hai fatto biopsia endometriale e isterosalpingografia per verificare che sia tutto a posto?

Ciao cara, ho fatto isterosalpingografia, isterografia, 4 isteroscopie di cui una operativa in metroplaplastica a gennaio a Bologna per togliere un piccolo setto. Vorrei fare biopsia e cultura endometriale con esame istologico.
So, per esperienza che in caso di biochimica il problema è dell'ovocita, ma nel dubbio sono passata alla doppia donazione, eppure..... Sono soggetta a infezione vaginale con streptococcus agalatiae, ma so che non crea aborti, comunque vorrei approfondire anche questo aspetto
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
artemysia
Sognatrice suprema
Sognatrice suprema
avatar

Messaggi : 998
Data d'iscrizione : 18.07.14

MessaggioTitolo: Re: Dopo l'ovodonazione, la mia prima embriodonazione   Gio 05 Lug 2018, 08:37

M.M ha scritto:
Ciao artemysia, hai una grande forza e questo è un ottimo aspetto per affrontare questo percorso, lo sai. Posso chiedervi le età? Che dire, il dubbio sulle blasto farlocche può esserci, però a volte ci vuole anche la botta di fortuna! Io ho fatto 4 transfer, con 2 blasto ottime di una donatrice, e 2 blasto una ottima e una buona di una nuova donatrice, sempre beta 0. La terza donatrice, quindi il quinto transfer è andato bene....
Fai benissimo a fare altre indagini, eventualmente senti un nuovo parere ginecologico di un esperto pma! Un grande in bocca al lupo
Grazie MM Smile Io ho 43 anni, lui 37. All'epoca della ovodonazione ne avevo 38, lui 32, la donatrice 32. Nella embriodonazione: donatrice 24 anni,  donatore 32, io 43.
Tu hai fatto doppia donazione?
Fosse per me, andrei subito da una ginecologa gettonata a Roma o a Milano, ma la spesa è immane e per ora provo a sentire un ginecologo vicino casa, che è comunque nella lista di esperti in poliabortività di tutta Italia.
A te è andata bene al quinto tentativo, io sono a quota 4, ma da due coppie di donatori (incluso il mio compagno). Allora forse dipende dalla compatibilità tra utero ed embrione? Una dovrebbe provare e riprovare, finché non trova l'incastro giusto? Prima devo essere sicura sicura di non avere nulla che non va, poi posso riprovare con un'altra coppia di donatori. Il brutto è che ho paura che tutte queste stimolazioni a lungo andare mi facciano male e inoltre c'è il problema economico.... La coordinatrice del centro mi ha detto che le riceventi hanno spessissimo biochimiche affraid e che, senza indagare Shocked provano e riprovano, cambiando ogni volta terapia, finché non riescono.... Avranno un sacco di soldi. Noi abbiamo speso più di 20.000€ in questi 7 anni: niente vacanze, niente matrimonio, nulla di nulla. Solo sacrifici inutili Sad
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
musetto70
Sognatrice suprema
Sognatrice suprema
avatar

Messaggi : 2283
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 48
Località : Milano

MessaggioTitolo: Re: Dopo l'ovodonazione, la mia prima embriodonazione   Gio 05 Lug 2018, 13:08

carissima Artemysia, quanto è difficile questa strada e quanta forza trapela dalle tue parole!
Sembra che tu abbia fatto praticamente tutto tranne l'analisi genetica delle blasto preimpianto. Questa ti avrebbe tolto il dubbio sulla vera qualità delle blasto, visto che a volte capita che blasto molto belle poi non siano pro-vita.
La beffa di questo percorso è che tante cose le scopri durante il percorso stesso e tutto costa!!

Da perfetta ignorante a me sembra che tu abbia indagato su tutto. E' pur vero che dopo la metroplastica hai fatto solo un transfer vero? Io il positivo l'ho avuto solo dopo la metroplastica, ma la blasto trasferita era stata analizzata geneticamente, quindi avevo qualche certezza in più sulla sua qualità. secondo me questo fa la differenza per rispondere ai dubbi che hai tu.

Senti cosa ti dice il nuovo ginecologo. E' esperto di poliabortività, ma si occupa anche di pma? questo la differenza la fa.
Facci sapere

per ora ti abbraccio forte forte

flower

_________________
TESSERA ONLUS n. 231: Strada per un Sogno fa tanto per noi, facciamolo pure noi per tante altre fatine



Ci sono mille soli al di là delle nuvole


Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
artemysia
Sognatrice suprema
Sognatrice suprema
avatar

Messaggi : 998
Data d'iscrizione : 18.07.14

MessaggioTitolo: Re: Dopo l'ovodonazione, la mia prima embriodonazione   Gio 05 Lug 2018, 15:22

Ciao carissima
Allora, devo ancora fare altre indagini: biopsia endometriosi con esame istologico, flussimetria arterie uterine, sto aspettando esiti esami su sottopopolazioni linfocitarie e altri.
Ho pensato anch'io alla diagnosi preimpianto, infatti l'ultimo tentativo che farò non so dove, né come, né quando, sarà transfer di un'ottima blasto analizzata conpdg. Ovviamente il laboratorio di embriologia dev'essere ottimo e sceglierò la clinica in base al laboratorio, perché la terapia ce l'ho già, va solo aggiustata dallo specialista.
Il ginecologo che vorrei contattare è esperto in pma, segue pazienti che fanno donazione ed è endocrinologo e inoltre il centro presso cui lavora è specializzato in menopausa precoce.
Il dubbio sulla buona salute delle blasto è venuto anche a me, ma è possibile che per ben 4 volte mi son state trasferite blasto non sane, da 2 coppie di donatori diverse e con le stesse dinamiche? Beta positive il 10 o 11 PT, neanche alte e poi crollano l'indomani!!
Comunque la coordinatrice del centro mi ha detto che capitano moltissime biochimiche in quella clinica scratch ma le pazienti non indagano, provano e riprovano, cambiando terapie, finché non ci riescono.... Ma, allora non vi sorge il dubbio che magari tutte queste biochimiche siano dovute alle blasto? Poi, per carità, hanno tantissimi positivi, ma anche tanti casi come il mio. Inoltre dove li prende i soldi questa gente?? Questo tentativo ci è costato più di 3000€!! Shocked per non parlare del fatto che i farmaci non sono caramelle!! Twisted Evil
Sentirò questo esperto, sperando di non incappare nel solito ciarlatano succhiasoldi. Ho letto pareri positivi sulla dottoressa Giulia V. Colombo di Milano (ma i prezzi sono proibitivi per noi) e la dottoressa Vaquero di Roma, ma non so quanto prende...
Grazie per il tuo intervento, Musetto
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
musetto70
Sognatrice suprema
Sognatrice suprema
avatar

Messaggi : 2283
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 48
Località : Milano

MessaggioTitolo: Re: Dopo l'ovodonazione, la mia prima embriodonazione   Dom 29 Lug 2018, 01:30

Ciao Artemysia,

Certo che sentirsi dire: qui ci sono tante biochimiche non è molto confortante.... rimango basita!

_________________
TESSERA ONLUS n. 231: Strada per un Sogno fa tanto per noi, facciamolo pure noi per tante altre fatine



Ci sono mille soli al di là delle nuvole


Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
artemysia
Sognatrice suprema
Sognatrice suprema
avatar

Messaggi : 998
Data d'iscrizione : 18.07.14

MessaggioTitolo: Re: Dopo l'ovodonazione, la mia prima embriodonazione   Lun 30 Lug 2018, 21:12

[quote="musetto70"]Ciao Artemysia,

Certo che sentirsi dire: qui ci sono tante biochimiche non è molto confortante.... rimango basita![/quote]

Già Sad ma soprattutto dire che a furia di provare, cambiando protocollo ci si riesce! affraid cioè, non si indaga nemmeno! Questa non è una critica alla clinica, ma ai medici ai quali ingenuamente ci si affida
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
musetto70
Sognatrice suprema
Sognatrice suprema
avatar

Messaggi : 2283
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 48
Località : Milano

MessaggioTitolo: Re: Dopo l'ovodonazione, la mia prima embriodonazione   Mar 31 Lug 2018, 14:51

artemysia ha scritto:
musetto70 ha scritto:
Ciao Artemysia,

Certo che sentirsi dire: qui ci sono tante biochimiche non è molto confortante.... rimango basita!

Già Sad ma soprattutto dire che a furia di provare, cambiando protocollo ci si riesce! affraid cioè, non si indaga nemmeno! Questa non è una critica alla clinica, ma ai medici ai quali ingenuamente ci si affida


Certo, però è anche vero che la risposta " ufficiale" dellaclinica è stata quella e non è professionale

flower

_________________
TESSERA ONLUS n. 231: Strada per un Sogno fa tanto per noi, facciamolo pure noi per tante altre fatine



Ci sono mille soli al di là delle nuvole


Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
artemysia
Sognatrice suprema
Sognatrice suprema
avatar

Messaggi : 998
Data d'iscrizione : 18.07.14

MessaggioTitolo: Re: Dopo l'ovodonazione, la mia prima embriodonazione   Mar 31 Lug 2018, 18:01

[quote="musetto70"][quote="artemysia"][quote="musetto70"]Ciao Artemysia,

Certo che sentirsi dire: qui ci sono tante biochimiche non è molto confortante.... rimango basita![/quote]

Già Sad ma soprattutto dire che a furia di provare, cambiando protocollo ci si riesce! affraid cioè, non si indaga nemmeno! Questa non è una critica alla clinica, ma ai medici ai quali ingenuamente ci si affida [/quote]


Certo, però è anche vero che la risposta " ufficiale"  dellaclinica è stata quella e non è professionale

flower [/quote]

Sì, per la serie "ritenta, sarai più fortunato" peccato che non è che uno ha tutti questi soldi a disposizione, inoltre le medicine non sono caramelle!! Mi chiedo comunque se esiste una clinica che fa piani terapeutici ad petsonam, cuciti addosso e se, dopo un fallimento, riunisce lo staff per capire cosa non è andato, perché, su cosa indagare, cosa cambiare...
Tre biochimiche su 4 transfer da due coppie di donatori diversi, non sono un caso, è talmente palese
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
musetto70
Sognatrice suprema
Sognatrice suprema
avatar

Messaggi : 2283
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 48
Località : Milano

MessaggioTitolo: Re: Dopo l'ovodonazione, la mia prima embriodonazione   Ven 28 Set 2018, 23:56

Sciascia76 ha scritto:
Ciao Artemysia, mi dispiace tanto e un po’ condivido con te quest’esperienza. Con ovo ho avuto 3 biochimiche e adesso passeremo a doppia donazione perché il centro pensa che il problema sia il seme. Hai fatto biopsia endometriale e isterosalpingografia per verificare che sia tutto a posto?

cara Sciascia, non ti abbiamo sentito più qui.
Come sta procedendo?

flower

_________________
TESSERA ONLUS n. 231: Strada per un Sogno fa tanto per noi, facciamolo pure noi per tante altre fatine



Ci sono mille soli al di là delle nuvole


Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Dopo l'ovodonazione, la mia prima embriodonazione   

Torna in alto Andare in basso
 
Dopo l'ovodonazione, la mia prima embriodonazione
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Ci sono riuscita beta positive dopo ovodonazione
» primo tentativo ovodonazione e test negativo
» prima fivet fallita
» Isteroscopia per ovodonazione
» ovodonazione su ciclo spontaneo da fresco o da congelati?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Strada per un sogno ONLUS: il Forum :: Spazio emozionale :: Mamme (o aspiranti) grazie all'eterologa: il sogno grazie a un dono-
Vai verso: