Strada per un sogno ONLUS...il Forum...

...un angolo del web...per incontrarci, per informarci, per parlare di noi...e dell'avventura di diventare mamme...con la fecondazione assistita...
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista utentiLista utenti  GruppiGruppi  RegistrarsiRegistrarsi  Accedi  
*****************
Sostieni Strada per un sogno ONLUS sottoscrivendo la tessera associativa!! Trovi info su www.stradaperunsognonlus.it...
it.dexeus.com/dexeus-strada-sogno-awe fivmarbella.com/it/ # www.ginemed.it http://www.ginefiv.com/it?utm_source=ginefiv&utm_medium=redirect&utm_term=it&utm_content=idioma&utm_campaign=auto&fl=1
ovobankspain.com/it/ www.procreatec.comwww.institutmarques.itwww.iakentro.com
Prenota ora la tua copia e sostieni Strada per un sogno ONLUS
Naturalmente infertile

Il 26 maggio 2014 è uscito un libro che parla del nostro mondo..e del grande sogno di avere un figlio.Puoi prenotare la tua copia, con uno sconto promozionale e sostenere Strada per un sogno ONLUS.

Siti amici
www.creasrl.eu
www.ovodonazioni.it
eterologa.blogspot.it aendoassociazione Gepo www.aied.it famigliearcobaleno Cittadinanza attiva ledifettose.it

http://www.gliipocriti.it/

http://www.cerchiespazi.eu/


Il blog di Nicoletta Sipos

Condividere | 
 

 idoneità genetica

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
gladiatori7475
Sognatrice suprema
Sognatrice suprema


Messaggi : 1258
Data d'iscrizione : 24.02.14
Località : Bari

MessaggioOggetto: idoneità genetica   Mar 15 Mar 2016, 11:22

.. eccoci qua non abbiamo fatto in tempo a discuterne sabato che me ne parlano ieri al Fivv di Valencia e ovviamente se volevamo farlo, in quanto lì conveniva fare il prelievo, ma poi ci dicono che costa 1350 euro Shocked ... siamo andati in crisi, non ci aspettavamo una cifra simile, oggi dobbiamo dare conferma se proseguire oppure no entro l'ora di pranzo. Che dilemma, certo è un'associazione in più sulla vita di tuo figlio, escludi la possibilità che possa avere una su 300 mutazioni genetiche, ma è un costo che aggiunto a tutto il resto ci ammazza.... e poi quanti l'hanno fatto finora, quanti che fanno figli naturalmente si sono posti questo problema? è vero noi siamo mamme troppo edotte, ci possono dare una laurea in ginecologia ad honorem, affrontiamo e ci sottoponiamo a mille analisi per il nostro sogno, ma bisogna fare purtroppo i "conti" nel vero senso del termine. Uffa una cosa è discuterne ed un'altra dover decidere in 24 ore
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
gladiatori7475
Sognatrice suprema
Sognatrice suprema


Messaggi : 1258
Data d'iscrizione : 24.02.14
Località : Bari

MessaggioOggetto: Re: idoneità genetica   Mar 15 Mar 2016, 11:23

assicurazione non associazione
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Orchetta
Sognatrice suprema
Sognatrice suprema


Messaggi : 1709
Data d'iscrizione : 20.01.14
Età : 45
Località : Torino

MessaggioOggetto: Re: idoneità genetica   Mar 15 Mar 2016, 11:41

Non voglio assolutamente influenzarti, fosse gratuita si può anche fare, non è un esame invasivo, ma secondo me, dato che non è proprio economico, ha senso farlo se si è a conoscenza nella coppia di anomalie genetiche, diversamente è veramente remota la probabilità che entrambi abbiano la stessa anomalia.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
lelo70
Sognatrice suprema
Sognatrice suprema


Messaggi : 1264
Data d'iscrizione : 19.02.13
Età : 46
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: idoneità genetica   Mar 15 Mar 2016, 11:42

Guarda, queste sono scelte personalissime per le quali è davvero difficile dare un consiglio. Rolling Eyes
Io posso parlarti per mera esperienza personale. Ho fatto ovodonazione, senza nessuna diagnosi preimpianto.
Quando si è trattato di diagnosi prenatale ho fatto solo bitest.
Cioè, detto tra noi, è un esame che non ti dice praticamente una cippa, o meglio scongiura solo alcune (pochissime) anomalie genetiche. Per tutte le altre la più attendibile è la amniocentesi o anche la villocentesi che però sono molto invasive.
Poi ci sono i vari prenatal safe/harmony etc. che hanno un costo molto elevato, ma danno moltissime informazioni in più circa la "salute genetica" del bambino.
Io ho fatto una scelta d'istinto: ho preferito fare quello che fanno le mamme "normali", non una virgola di più.
A parte che avevamo finito davvero tutti i nostri risparmi e non potevamo permetterci niente di più del trattamento standard, ma poi ho anche pensato "cavolo, una volta andrà bene senza ulteriori intoppi?"
Non so che consigliarti...cosa senti dentro di te? E' davvero così indispensabile questo esame? Ti fa stare totalmente serena farlo? Allora fai uno sforzo in più e fallo. Altrimenti, affidati anche un po' al destino.
Di più non so aiutarti...
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
ioete
La rabbia di un sogno..
La rabbia di un sogno..


Messaggi : 10890
Data d'iscrizione : 15.03.10
Età : 41

MessaggioOggetto: Io non la farei    Mar 15 Mar 2016, 12:19

Però è una decisione personale....

_________________
...la paura bussò alla porta.....
il coraggio andò ad aprire.....
e non trovò nessuno!!!!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
lastina
Sognatrice suprema
Sognatrice suprema


Messaggi : 3027
Data d'iscrizione : 29.12.14
Età : 28
Località : Provincia di Reggio Emilia

MessaggioOggetto: Re: idoneità genetica   Mar 15 Mar 2016, 14:46

Ciao guerriera! I love you

Scusa... sono un po' rimbambita... cosa intendi? Diagnosi pre-impianto? Oppure esami tipo il prenatal safe?

Comunque, come dicono giustamente le altre... è una scelta molto personale dove entra anche il gioco il fattore economico (per noi è stato così). Se posso permettermi ti racconto la mia esperienza...

Al primo tentativo di embrio avrei voluto fare la diagnosi pre-impianto, non mi sono però buttata a capofitto e ne ho discusso col mio gine (appunto volevo avere un consiglio, visto che 1 blasto da embriodonazione con diagnosi genetica mi sarebbe costata 5.000 euro). Lui me l'aveva sconsigliata, dicendo che si lavora sull'aria fritta... nel senso che avrei potuto spendere un botto di soldi senza il risultato positivo.
In effetti per me tutti i torti non li ha. Ho letto moltissimi casi di persone che hanno fatto diagnosi pre-impianto e hanno avuto beta zero. Ecco, la diagnosi pre-impianto ha senso farla se si è a conoscenza di essere portatori di malattie gravi (tipo fibrosi cistica). Io appunto non l'ho fatta perché i donatori sono stra controllati.
Per quanto riguarda il discorso del prenatal safe... il mio gine me l'avrebbe consigliato nel caso che il bi-test fosse stato sballato.

Spero di esserti stata un pochino utile con la mia esperienza. Un fortissimo abbraccio grande guerriera!


Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
gladiatori7475
Sognatrice suprema
Sognatrice suprema


Messaggi : 1258
Data d'iscrizione : 24.02.14
Località : Bari

MessaggioOggetto: Re: idoneità genetica   Mar 15 Mar 2016, 15:44

no Cristina non è la diagnosi pre impianto è un'altra cosa, è un confronto genetico tra il sangue di mio marito con quello delle potenziali donatrici, ognuno di noi potrebbe essere portatore di mutazioni genetiche non manifeste, quindi se mio marito ne ha qualcuna di queste 350 note verificano che non ci sia tra le donatrci che selezionano per me per evitare che possa essere trasmessa al futuro bambino. Loro lo fanno con tutti i donatori che sono già mappati. Ad ogni modo mi sono confrontata con il mio ginecologo qui in Italia che ha confermato già la decisione che stamattina abbiamo preso io e mio marito: ovvero di non farlo.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
lastina
Sognatrice suprema
Sognatrice suprema


Messaggi : 3027
Data d'iscrizione : 29.12.14
Età : 28
Località : Provincia di Reggio Emilia

MessaggioOggetto: Re: idoneità genetica   Mar 15 Mar 2016, 16:08

gladiatori7475 ha scritto:
no Cristina non è la diagnosi pre impianto è un'altra cosa, è un confronto genetico tra il sangue di mio marito con quello delle potenziali donatrici, ognuno di noi potrebbe essere portatore di mutazioni genetiche non manifeste, quindi se mio marito ne ha qualcuna di queste 350 note verificano che non ci sia tra le donatrci che selezionano per me per evitare che possa essere trasmessa al futuro bambino. Loro lo fanno con tutti i donatori che sono già mappati. Ad ogni modo mi sono confrontata con il mio ginecologo qui in Italia che ha confermato già la decisione che stamattina abbiamo preso io e mio marito: ovvero di non farlo.

Ah ok! Ora mi è chiaro! Non ne avevo mai sentito parlare... sorry! scratch Embarassed Very Happy

Comunque è interessante!
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Eshy13
Sognatrice suprema
Sognatrice suprema


Messaggi : 4271
Data d'iscrizione : 10.01.15
Età : 43

MessaggioOggetto: Re: idoneità genetica   Gio 17 Mar 2016, 09:21

Io mi so persa sti giorni....ma son felice che avete già deciso!
Ti abbraccio Buon continuo
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Barbapapà
Bis-papà
Bis-papà


Messaggi : 1197
Data d'iscrizione : 06.04.15
Età : 45
Località : Lombardia

MessaggioOggetto: Re: idoneità genetica   Gio 17 Mar 2016, 10:26

Ciao, noi come ben sai non lo avevamo fatto...anche perché nessuno ce ne aveva parlato.
Il mio cariotipo era ok........quindi penso che se anche la donatrice è portatrice di qualche malattia genetica, ai bimbi non arriva nulla.
Certo che come esame è molto costoso !
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Fatina187
Sogno..
Sogno..


Messaggi : 4561
Data d'iscrizione : 04.08.12

MessaggioOggetto: Re: idoneità genetica   Sab 19 Mar 2016, 18:43

Una mia collega è incinta. Arrivata all'epoca della translucenza ducale e del bi-test mi disse che non avrebbe fatto nulla. E' insegnante di sostegno e nella sua breve carriera ha già visto di tutto e di più. Le anomalie genetiche o cromosomiche effettivamente conosciute sono meno di 400 su migliaia di possibili deficit. Magari escludiamo la sindrome di down e poi mio figlio ha il gene dell'autismo, che non sappiamo nemmeno dove sia.Così diceva lei.
E in parte ha ragione. 350 anomalie genetiche possono sembrare tantissime, ma in realtà sono la minima parte dell'esistente. La schizofrenia, per esempio, ha ancora un'origine sconosciuta, anche se il sospetto che sia genetica è fortissimo,dato l'alto tasso di familiarità.

Ecco, dato il costo, ci penserei bene.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
74-gladiatore
Sognatrice in erba
Sognatrice in erba


Messaggi : 46
Data d'iscrizione : 20.03.16
Località : Bari

MessaggioOggetto: Re: idoneità genetica   Lun 21 Mar 2016, 07:43

La premessa è che a caccia di cicogne siamo ormai presi da sei anni. Ed in termini di risorse sapete tutt* che significa.

Le domande che ci siamo fatti sono state due essenzialmente:


  1. È un investimenti significativo per i nascituri?
  2. Ci garantirà il successo?


Nel primo caso abbiamo deciso di affidarci alla anamnesi familiare mia e della donatrice. Ragionevolmente non ci sono ombre a minacciare chissà quali malattie. La donatrice inoltre sarà giovane, e questo elimina un altro po' di statistiche negative
Tenendo poi conto di quanto contano l'ambiente in cui si cresce (città o campagna, con più o meno traffico e smog) e ciò che si mangia, evitare 350 mutazioni su migliaia e migliaia di piccoli fattori ci è sembrato poco.
Il beneficio "assicurativo" dato dalla congelazione del cordone ombelicale, invece, è più significativo (e costa di meno) ad esempio.

Sul punto due, invece, la risposta è no! Fare questo esame non ci garantisce il successo della gravidanza, il tanto agognato bimbo in braccio. Ed il nostro obiettivo è quello.

Sta di fatto, comunque, che se avessi avuto una mamma e/o una nonna con una storia di tumori (al seno o altrove), questo esame l'avrei fatto senza pensarci su troppo. Pane e cipolle a pranzo per qualche mese ma più serenità.

Noi abbiamo deciso, ma spero che altri che si troveranno ad affrontare questo dilemma ne possano discutere qui in serenità


Ultima modifica di 74-gladiatore il Lun 21 Mar 2016, 14:21, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Barbapapà
Bis-papà
Bis-papà


Messaggi : 1197
Data d'iscrizione : 06.04.15
Età : 45
Località : Lombardia

MessaggioOggetto: Re: idoneità genetica   Lun 21 Mar 2016, 13:07

74-gladiatore ha scritto:
La premessa è che a caccia di cicogne siamo ormai presi da sei anni. Ed in termini di risorse sapete tutt* che significa.

Le domande che ci siamo fatti sono state due essenzialmente:


  1. È un investimenti significativo per i nascituri?


  1. Ci garantirà il successo?


Nel primo caso abbiamo deciso di affidarci alla anamnesi familiare mia e della donatrice. Ragionevolmente non ci sono ombre a minacciare chissà quali malattie. La donatrice inoltre sarà giovane, e questo elimina un altro po' di statistiche negative
Tenendo poi conto di quanto contano l'ambiente in cui si cresce (città o campagna, con più o meno traffico e smog) e ciò che si mangia, evitare 350 mutazioni su migliaia e migliaia di piccoli fattori ci è sembrato poco.
Il beneficio "assicurativo" dato dalla congelazione del cordone ombelicale, invece, è più significativo (e costa di meno) ad esempio.

Sul punto due, invece, la risposta è no! Fare questo esame non ci garantisce il successo della gravidanza, il tanto agognato bimbo in braccio. Ed il nostro obiettivo è quello.

Sta di fatto, comunque, che se avessi avuto una mamma e/o una nonna con una storia di tumori (al seno o altrove), questo esame l'avrei fatto senza pensarci su troppo. Pane e cipolle a pranzo per qualche mese ma più serenità.

Noi abbiamo deciso, ma spero che altri che si troveranno ad affrontare questo dilemma ne possano discutere qui in serenità



Ciao, a noi il fivv non ha proposto nulla di tutto ciò !
Mutazioni genetiche ? Mah...io non sono un medico, ma ci siamo affidati al mio cariotipo (buono), e confidato in quello della donatrice e nella professionalità della clinica. L'età della donatrice non penso conti molto su un fattore genetico.
Per quanto riguarda la conservazione delle cellule del cordone ombilicale, a noi che abbiamo avuto 2 gemelli...non è stato possibile, in quanto nascendo prematuri, tutto il sangue dei cordoni cercano di spingerlo verso i bimbi.
Poi il ns medico ha detto che la donazione ad altri bimbi era permessa, ma la conservazione per i propri bimbi in Italia non è permesso. Quindi casomai bisogna rivolgersi a cliniche straniere...pagare "soldoni"...e dopo 10 anni ( mi sembra ma non ne sono sicuro al 100 %)...il tutto va a decadere.
Sinceramente non saprei cosa consigliare...sono scelte moto personali.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Simo82
Sognatrice suprema
Sognatrice suprema


Messaggi : 1231
Data d'iscrizione : 03.02.15

MessaggioOggetto: Re: idoneità genetica   Lun 21 Mar 2016, 14:09

Volevo dire per la mia esperienza e lavoro che per quanto le anomalie genetiche purtroppo quelle non si possono evincere dal cariotipo, nonostante questo sia perfetto. Invece per le anomalie cromosomiche, l'eta' materna e' molto importante. Infatti anche se le anomalie cromosomiche si verificano nella prole di madri di ogni età, la frequenza di figli affetti da trisomia aumenta con l'età, e in maniera esponenziale dopo i 35 anni. Basti pensare all'aumento dei casi di sindrome di Down all'aumentare dell'eta' materna.

Per quanto riguarda la scelta di eseguire questo test, come dice 74-gladiatore 350 mutazioni su migliaia e migliaia di mutazioni e fattori esterni sono così poche che forse io non l'avrei fatto.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
74-gladiatore
Sognatrice in erba
Sognatrice in erba


Messaggi : 46
Data d'iscrizione : 20.03.16
Località : Bari

MessaggioOggetto: Re: idoneità genetica   Lun 21 Mar 2016, 14:23

Simo82 mi hai levato le parole dalla tastiera!

Sulla questione “cordone ombelicale” spero che potremo farci una cultura quanto prima!
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Barbapapà
Bis-papà
Bis-papà


Messaggi : 1197
Data d'iscrizione : 06.04.15
Età : 45
Località : Lombardia

MessaggioOggetto: Re: idoneità genetica   Lun 21 Mar 2016, 14:32

Simo82 ha scritto:
Volevo dire per la mia esperienza e lavoro che per quanto le anomalie genetiche purtroppo quelle non si possono evincere dal cariotipo, nonostante questo sia perfetto. Invece per le anomalie cromosomiche, l'eta' materna e' molto importante. Infatti anche se le anomalie cromosomiche si verificano nella prole di madri di ogni età, la frequenza di figli affetti da trisomia aumenta con l'età, e in maniera esponenziale dopo i 35 anni. Basti pensare all'aumento dei casi di sindrome di Down all'aumentare dell'eta' materna.

Per quanto riguarda la scelta di eseguire questo test, come dice 74-gladiatore 350 mutazioni su migliaia e migliaia di mutazioni e fattori esterni sono così poche che forse io non l'avrei fatto.


Si Simo...intendevo che malattie cromosomiche ...se il cariotipo è normale, con una
donatrice giovane e anch'essa con cariotipo nella normalità......non ci dovrebbero essere problemi. Ma malattie genetiche (latenti), quelle non si possono scoprire.
Si fai un test e ne elimini 350........e le altre ?
Costasse 100 €.......ci può stare...ma caspita ...chiedono 1300 € circa affraid
Però poi ogniuno deve scegliere come meglio crede...
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: idoneità genetica   Oggi a 01:16

Tornare in alto Andare in basso
 
idoneità genetica
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Genetica: la sindrome di Turner
» Genetica: la talassemia
» dieta genetica
» U.O. Citogenetica e Genetica Molecolare Ospedale di Pisa (Toscana) per esami genetici
» l'infertilità è "genetica"?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Strada per un sogno ONLUS...il Forum... :: Spazio emozionale :: Mamme (o aspiranti) grazie all'eterologa: il sogno grazie a un dono-
Andare verso: