Strada per un sogno ONLUS: il Forum

...un angolo prezioso per incontrarci, per informarci, per parlare di Noi e dell'Avventura di diventare genitori con la fecondazione assistita...
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  Accedi  
*****************
Sostieni Strada per un sogno ONLUS sottoscrivendo la tessera associativa!! Trovi info su www.stradaperunsognonlus.it...
https://www.institutmarques.ithttps://www.almares.it GIREXX IMER www.centrofertilitaprocrea.it institutoigin.com fivmarbella.com/it/ # www.ginemed.it http://www.ginefiv.com/it?utm_source=ginefiv&utm_medium=redirect&utm_term=it&utm_content=idioma&utm_campaign=auto&fl=1
ovobankspain.com/it/ www.procreatec.comhttps://www.repromeda.cz/
Prenota ora la tua copia e sostieni Strada per un sogno ONLUS
Naturalmente infertile

Il 26 maggio 2014 è uscito un libro che parla del nostro mondo..e del grande sogno di avere un figlio.Puoi prenotare la tua copia, con uno sconto promozionale e sostenere Strada per un sogno ONLUS.

Siti amici
www.creasrl.eu
www.ovodonazioni.it
eterologa.blogspot.it aendoassociazione Gepo www.aied.it famigliearcobaleno Cittadinanza attiva ledifettose.it

http://www.gliipocriti.it/

http://www.cerchiespazi.eu/


Il blog di Nicoletta Sipos

Condividi | 
 

 Come avete accettato l'eterologa? O non l'avete ancora fatto?

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
Merymery
Sognatrice in erba
Sognatrice in erba
avatar

Messaggi : 27
Data d'iscrizione : 28.01.16

MessaggioTitolo: Re: Come avete accettato l'eterologa? O non l'avete ancora fatto?   Mar 28 Feb 2017, 23:24

Ciao...
ho appena divorato tutti i vostri post...vi ringrazio.
Ho ritrovato in voi molti miei pensieri...
Io sono arrivata all'eterologa per stanchezza, dopo 7 fivet e 4 iui, e per troppa delusione. Ogni fivet meglio della precedente, e poi nulla. Gli embrioni che nel tempo miglioravano anzi che peggiorare...e però nulla...le ultime 2, una biochimica e poi malgrado 5 embrioni bellissimi trasferiti...di nuovo nulla. Già da un anno ci informavamo sull'ovodonazione...dopo l'ultimo fallimento, al pensare di ricominciare con lo strazio delle stimolazioni, ho detto basta. Basta alle stimolazioni, e basta al periodo successivo in cui il corpo deve riprendersi.
Il mio compagno avrebbe detto basta già da un anno. Io invece ci ho messo più di un anno prima di convincermi del tutto, è stato un percorso graduale. Ciò che mi bloccava è proprio il fatto che "produco bene" malgrado i 42 anni. Nelle ultime fivet ho anche cominciato ad avere paranoie...tipo...e se ora rimango incinta di un figlio malato? Quindi, tra stanchezza e paura alla fine ho deciso per l'eterologa. Il mio compagno, che in tutti questi anni è stato "passivo" almeno in apparenza, mi ha invece spinto, in senso positivo, verso l'eterologa.
Ora ci siamo, mancano pochi giorni. A soli 4 mesi dalla ultima omologa. E così sto leggendo le esperienze di chi è passato da questo travaglio interiore...e mi sono imbattuta in questo post. Grazie ragazze/i, leggervi è stato un piacere. Ora mi sento serena, ma un po' ansiosa...non sono anche se lo sembrano, sentimenti incompatibili. Sono serena nel percorso e nella scelta, ma inizia l'ansia solita del transfer, per quei 15 giorni che so che ci aspettano...15 giorni concentrata sul mio corpo ad ascoltare ogni vaga sensazione...poi mi chiedo come sarà questo transfer. Prima pensavo al transfer con "timore", ora semplicemente con curiosità. Chissà perché, dall'ultimo transfer da omologa, dei miei 5 mostrini che non si sono impiantati, ne sono uscita piangendo...chissà come ne uscirò da questo. Ora penso che non sarà diverso dai transfer da omologa...mesi fa pensavo che invece avrei potuto non accettare questo "corpo estraneo". Mi sento in evoluzione continua, ma è una cosa positiva...

Ora basta stressarvi, grazie ancora!
Cheers!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
pukka39
Sognatrice in erba
Sognatrice in erba


Messaggi : 3
Data d'iscrizione : 16.01.18

MessaggioTitolo: help per il mio compagno   Mar 16 Gen 2018, 11:48

ciao a tutte, sono nuova e purtroppo sono stata anche io catapultata nella triste realtà di non potere avere figli...il mio compagno è azospermico (già fatta la TESE e non ci sono speranze), a cui si aggiunge che io , a 37 anni, ho un antimulleriano di 0.1...un disastro insomma.
Anche se mi hanno suggerito subito l'embriodonazione, vorrei provare almeno qualche ciclo di eterologa cercando di recuperare qualche ovetto mio...il problema....è che il mio compagno (con cui sto da 10 anni) non accetta l'eterologa (nemmeno l'ovodonazione ovviamente).

io ho spiegato che se non mi permetterà di avere un figlio...questo metterà a rischio la nostra relazione perchè so che, se adesso forse riuscirei a superarla, tra qualche anno tornerà fuori questa mancanza e non glielo perdonero' mai. Lui, perchè mi ama, ha accettato di venire dallo psicologo suggerito dalla clinica a cui mi sono rivolta (le Betulle di COMO) ma la strada sarà molto lunga...se mai ne verremo fuori.
Volevo sapere se c'è qualcuno di voi che ha avuto il partner anch'esso cosi titubante e se/come hanno risolto. Qualcuno è della zona di COMO/MILAMO/VARESE?
ho chiesto allo psicologo del centro se fosse possibile parlare con qualcuno che ci è passato e che ci racconti l'esperienza dal vivo di un figlio nato dall'eterologa...mi ha detto che parlerà con la reponsabile per trovare una coppia a disposizione...ma intanto voglio cercare anche io...perchè anche il "mio tempo" sta per scadere (se non fosse già scaduto).

..la mia vita sta andando a rotoli al momento,...senza un figlio e con una relazione che potrebbe non superare questa cosa....

grazie anticipatamente dell'aiuto...

Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
rochina
L'angelo luminoso del sogno
L'angelo luminoso del sogno
avatar

Messaggi : 13039
Data d'iscrizione : 19.11.12

MessaggioTitolo: Re: Come avete accettato l'eterologa? O non l'avete ancora fatto?   Mar 16 Gen 2018, 12:15

mi spiace Pukka!ottima l'idea delo psicologo e di un percorso di coppia!io personalmente, come te, non avrei mai perdonato a mio marito l'opposizione ad avere un figlio, volenti o nolenti l'amore passa prima o poi e certe cose salterebbero fuori in un futuro.mettete chiarezza tra di voi con lo psicologo, a volte gli uomini hanno solo bisogno di elaborare la cosa, noi donne andiamo dritte al punto, gli uomini...........bhe, per loro è diverso, in bocca al lupo

_________________
tesserata n. 41
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
musetto70
Sognatrice suprema
Sognatrice suprema
avatar

Messaggi : 2097
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 47
Località : Milano

MessaggioTitolo: Re: Come avete accettato l'eterologa? O non l'avete ancora fatto?   Mar 16 Gen 2018, 12:18

cara Pukka

prima di tutto benvenuta!
Conosco bene la disperazione di scoprire di non poter avere un figlio naturalmente e, come me, tutte le fatine e gli elfi che fanno parte di questa famiglia!

E' capitato spesso che inizialmente uno o entrambi i componenti della coppia fossero riluttanti al concetto eterologa, ma oggi sono i genitori più felici del mondo.

Anche il mio piccolino è figlio dell'eterologa (ovodonazione) ma io guardandolo non penso mai che non possa essere "mio". Dal momento in cui ho visto beta positive, l'ho sempre sentito il mio piccolino. E oggi c'è anche chi mi dice "sai, ora somiglia a te!" (bugia perché è il mio compagno in miniatura!)

Io a 40 ho avuto la doccia fredda proprio come voi : antimulleriano a 0.1 e la ginecologa che mi dice "non può avere un figlio naturalmente. Solo l'ovodonazione può aiutarla." Non ci ho creduto. Ho chiesto un altro consulto ed un'altra ginecologa me lo ha confermato. Questa volta il suo essere empatico, mi ha fatto credere a ciò che mi veniva detto.

Ci siamo dati un paio di settimane per riflettere da soli e così alla fine abbiamo deciso. Lungo questo percorso, come dico sempre, ci sono stati molto d'aiuto, soprattutto al mio compagno, gli incontri organizzati dalla onlus a Milano. Incontrare tante coppie con problemi simili ai nostri, cadere insieme e poi rialzarsi, conoscere tanti bellissimi bimbi oggi qui con noi grazie all'eterologa ci ha reso più consapevoli e quindi ci ha dato la forza giusta per affrontare tutto ciò.

Fai bene a cercare di incontrare altre coppie. il fatto che il tuo compagno abbia accettato di incontrare uno psicologo ed altre coppie la dice lunga sul fatto che possa accettare una embriodonazione. Un consiglio: non perdere tempo con tentativi di FIVET, oltre alla questione economica, investi tanto emotivamente per qualcosa che ha probabilità zero di avere successo.
E' quello che dissero chiaramente a me (e h o potuto constatare poi qui con le coppie che nella mia stessa situazione hanno provato omologa).

In bocca al lupo!
flower

_________________
TESSERA ONLUS n. 231: Strada per un Sogno fa tanto per noi, facciamolo pure noi per tante altre fatine



Ci sono mille soli al di là delle nuvole


Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
pukka39
Sognatrice in erba
Sognatrice in erba


Messaggi : 3
Data d'iscrizione : 16.01.18

MessaggioTitolo: Re: Come avete accettato l'eterologa? O non l'avete ancora fatto?   Mar 16 Gen 2018, 12:49

Grazie mille a tutte!
Rochina...hai proprio centrato il mio problema...non credo che una "imposizione" del genere possa passare inosservata in una coppia. Lui questo l'ha capito e infatti si sta sforzando di venirmi incontro...so che lo vuole fare ma capisco anche che se non "te la senti dentro" non puoi obbligarti e non volgio/vogliamo che poi questa senso di distacco lo senta il bambino! certamente arriveremo alla scelta solo se sicuri al 100%...l'alternativa è che io lo faccia da sola...ma non volgio pensarci.

grazie anche a Musetto...l'idea degli incontri è fantastica...ma dove li trovo?c'è un calendario?
il problema di perdere tempo con la FIVET me lo sono in realtà posta...ma 2 tentativi li voglio fare...perchè altrimenti ci sarebbe solo la strada della embriodonazione...e per quella ho già chiesto alla ginecologa, fortunatamente non c'è problema di età...nel senso che potrei farla anche a 40-42 anni (l'utero fortunatamente non invecchia) quindi mi sono data 1-2 anni di tentativi con eterologa. Non ho idea a livello psicologico...ma devo dire che sono già in "mood" project manager (il mio lavoro) e i pianti/notti insonni sono molto diminuiti...ora concentro tutte le mie forze sulla "gestione" dell'eterologa e questo mi permette anche di essere un pelo piu' distaccata...avendo una "timeline" di azione...cerco di distaccare emotivamente la procedura altrimenti per come ero messa alcuni mesi fa...potevo impazzire.

vediamo...per ora devo far superare lo scoglio eterologa...poi ci sarà anche lo scoglio enbriodonazione....
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
mongy
Le ali colorate di un sogno
Le ali colorate di un sogno
avatar

Messaggi : 2766
Data d'iscrizione : 19.08.11
Età : 52
Località : veneto

MessaggioTitolo: Re: Come avete accettato l'eterologa? O non l'avete ancora fatto?   Mar 16 Gen 2018, 14:27

benvenutapukka, anch'io mamma due volte grazie a un dono. la mia è stata una scelta obbligata in quanto ho provato un'omologa a 45 anni, naturalmente andata male, ho poi optato subito per l'eterologa che mi ha regalato un bimbo a 49 anni e il secondo a 51. da parte mia e del mio compagno che è più giovane di me non c'è mai stato un minimo di titubanza ne prima delle beta positive, nè durante la gravidanza nè ora che le due pesti corrono per casa. anche per me è stato importante confrontarmi con alcune coppie conosciute in questo forum tutte alla ricerca di un figlio, mi ha fatto sentire straordinariamente normale! in bocca al lupo!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
musetto70
Sognatrice suprema
Sognatrice suprema
avatar

Messaggi : 2097
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 47
Località : Milano

MessaggioTitolo: Re: Come avete accettato l'eterologa? O non l'avete ancora fatto?   Mar 16 Gen 2018, 22:24

pukka39 ha scritto:

grazie anche a Musetto...l'idea degli incontri è fantastica...ma dove li trovo?c'è un calendario?
.

Le informazioni le trovi sul sito ufficiale di Strada per un sogno onlus (vedii banner a fianco) nella sezione eventi.
Il prossimo evento a Milano ci dovrebbe essere agli inizi di Marzo. Comuqnue postiamo l'evento anche nella sezione News dell'associazione .

Io in questi incontri ho imparato un sacco di sole e soprattutto non ci siamo sentiti soli! flower

_________________
TESSERA ONLUS n. 231: Strada per un Sogno fa tanto per noi, facciamolo pure noi per tante altre fatine



Ci sono mille soli al di là delle nuvole


Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
pukka39
Sognatrice in erba
Sognatrice in erba


Messaggi : 3
Data d'iscrizione : 16.01.18

MessaggioTitolo: Re: Come avete accettato l'eterologa? O non l'avete ancora fatto?   Ven 19 Gen 2018, 09:27

Grazie mille a tutte, a Marzo cercheremo di esserci sicuramente allora!

avrei una domanda ulteriore che il mio fidanzato vuole assolutamente affrontare anche con lo psicologo: direte ai vostri figli che sono nati da eterologa? secondo lui non dirlo sott'intende che è una cosa negativa di cui vergognarsi...invece dirlo..potrebbe comportare delle reazioni psicologiche del bambino....

io..a dir la verità sarei per non dirlo...pero' non credo sia accettabile per il mio lui quindi sicuramente su questo gli andro' incontro (poi...una volta nato...secondo me si capisce in modo automatico se e come dirglielo)

Grazie!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
musetto70
Sognatrice suprema
Sognatrice suprema
avatar

Messaggi : 2097
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 47
Località : Milano

MessaggioTitolo: Re: Come avete accettato l'eterologa? O non l'avete ancora fatto?   Ven 19 Gen 2018, 09:39

Pensa che su questo aspetto agli incontri si è  parlato tantissimo con gli psicologi : dirlo o non dirlo ai figli? Ovviamente la cosa migliore è  dirlo, perché  il concetto di base  è  "se pretendi sincerità  dai tuoi figli devi essere sincero prima di tutto tu". La fiducia è un fatto reciproco.

Pensa che intorno a me solo due mie amiche (a parte ovviamente  le nuove amiche conosciute in questo percorso) sanno dell'eterologa.  In famiglia nessuno sa, anche se intuiscono, che visto l'età,  io abbia fatto pma, ma da come si comportano, non pensa che immaginano eterologa.

Come dirlo?  Rendere la cosa naturale:  parlarne al bimbo con naturalezza. Come? D subito tramite le favole! Ad oggi il mio principino ha solo 11 mesi ma il suo libro preferito è  
"Storia di un Cristallo di neve, né  di cavoli né cicogne"
La Onlus ha un progetto  con la scuola Holden di Baricco per un concorso per scrivere un libro di favole . Si intitola "Ogni favola è un Sogno". Quel libro sicuramente sarà  di aiuto. Non vedo l'ora che esca.


E poi tramite le amiche conosciute qui,  lui avrà  altri amichetti con la sua stessa storia.  Ciò che a noi può aver fatto storcere il naso, sono sicura che per loro sarà  naturale, privo di traumi. ... sempre che ci vedano sereni rispetto a tutto ciò.

Io la penso così.

flower

_________________
TESSERA ONLUS n. 231: Strada per un Sogno fa tanto per noi, facciamolo pure noi per tante altre fatine



Ci sono mille soli al di là delle nuvole


Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
musetto70
Sognatrice suprema
Sognatrice suprema
avatar

Messaggi : 2097
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 47
Località : Milano

MessaggioTitolo: Re: Come avete accettato l'eterologa? O non l'avete ancora fatto?   Lun 22 Gen 2018, 11:43

pukka39 ha scritto:
Grazie mille a tutte!
Rochina...hai proprio centrato il mio problema...non credo che una "imposizione" del genere possa passare inosservata in una coppia. Lui questo l'ha capito e infatti si sta sforzando di venirmi incontro...so che lo vuole fare ma capisco anche che se non "te la senti dentro" non puoi obbligarti e non volgio/vogliamo che poi questa senso di distacco lo senta il bambino! certamente arriveremo alla scelta solo se sicuri al 100%...l'alternativa è che io lo faccia da sola...ma non volgio pensarci.

grazie anche a Musetto...l'idea degli incontri è fantastica...ma dove li trovo?c'è un calendario?
il problema di perdere tempo con la FIVET me lo sono in realtà posta...ma 2 tentativi li voglio fare...perchè altrimenti ci sarebbe solo la strada della embriodonazione...e per quella ho già chiesto alla ginecologa, fortunatamente non c'è problema di età...nel senso che potrei farla anche a 40-42 anni (l'utero fortunatamente non invecchia) quindi mi sono data 1-2 anni di tentativi con eterologa. Non ho idea a livello psicologico...ma devo dire che sono già in "mood" project manager (il mio lavoro) e i pianti/notti insonni sono molto diminuiti...ora concentro tutte le mie forze sulla "gestione" dell'eterologa e questo mi permette anche di essere un pelo piu' distaccata...avendo una "timeline" di azione...cerco di distaccare emotivamente la procedura altrimenti per come ero messa alcuni mesi fa...potevo impazzire.

vediamo...per ora devo far superare lo scoglio eterologa...poi ci sarà anche lo scoglio enbriodonazione....

cara Pukka,

la onlus a febbraio ha fornisce la possibilità di un incontro skype gratuito con una clinica. IN questo caso è con la Procrea di Lugano.
Potrebbe essere un'occasione per discutere con altri specialisti della vostra situazione.
Io non me la lascerei scappare, anche se non è una clinica che magari potreste scegliere. Ma si tratta di professionisti del settore. la "visita" sarebbe gratis e comodamente da casa.
Perché no?

le info le trovi qui CONSULTO SKYPE PROCREA

_________________
TESSERA ONLUS n. 231: Strada per un Sogno fa tanto per noi, facciamolo pure noi per tante altre fatine



Ci sono mille soli al di là delle nuvole


Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Barbapapà
Bis-papà
Bis-papà


Messaggi : 1327
Data d'iscrizione : 06.04.15
Località : Lombardia

MessaggioTitolo: Re: Come avete accettato l'eterologa? O non l'avete ancora fatto?   Lun 22 Gen 2018, 17:24

Ciao pukka...comprendo la tua situazione famigliare.
Nel ns caso...dopo aver tentato l'omologa , sono stato io a proporgli l'ovidonazione come possibilità. Certo...non è che inizialmente l'ho accettata molto bene (per la serie faccio un figlio con una che manco conosco), ma non c'era altra soluzione. Quindi...ragionando in modo razionale...abbiamo fatto il grande passo.
Beh...sai che ti dico ? A parte quando mi collego nel forum...non mi /ci viene mai in mente come sono stati procreati.
Sono i ns meravigliosi figli !!!!!!!!
Cerca di far capire a tuo marito che è l'unica possibilità per formare una famiglia...la vostra famiglia.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
aga
Prendiamoci il sogno...
Prendiamoci il sogno...


Messaggi : 2425
Data d'iscrizione : 12.11.11
Età : 46
Località : Lazio

MessaggioTitolo: Re: Come avete accettato l'eterologa? O non l'avete ancora fatto?   Mer 24 Gen 2018, 18:49

Secondo me è  un articolo interessante.
Io personalmente mi sono fatta una lista di domande.
1. Siamo una famiglia completa?
2. Riesco accettare l'idea di non avere figli?
3. In base ai risultati e tentativi precedenti quali strade ci sono da percorrere?
4. Mi sono informata bene su tutte le soluzioni possibili?
5. Qual è  quella che più  si addice a noi?
6.  Eterologa? ...  Quel embrione non c'entra nulla con noi?
7. Cosa dirà  la gente? Lo deve sapere?
8. Se non lo sentirò  mio perché  Non ha mio DNA?
9. Mi assomiglierà? 
10. Dire al bambino la verità? Quando? Come?
 
Non è semplice fare questa scelta e ha raggione l'intervistato, all'eterologa ci si arriva dopo vari step e ogni copia ha bisogno di tempo per decidere.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Come avete accettato l'eterologa? O non l'avete ancora fatto?   

Torna in alto Andare in basso
 
Come avete accettato l'eterologa? O non l'avete ancora fatto?
Torna in alto 
Pagina 2 di 2Vai alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» Quando avete fatto la prima ecografia?
» QUANTI TENTATIVI?
» ovodonazione e amniocentesi
» Eterologa maschile
» Vaccino Meningococco

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Strada per un sogno ONLUS: il Forum :: Spazio emozionale :: Mamme (o aspiranti) grazie all'eterologa: il sogno grazie a un dono-
Andare verso: