Strada per un sogno ONLUS...il Forum...

...un angolo del web...per incontrarci, per informarci, per parlare di noi...e dell'avventura di diventare mamme...con la fecondazione assistita...
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista utentiLista utenti  GruppiGruppi  RegistrarsiRegistrarsi  Accedi  
*****************
Sostieni Strada per un sogno ONLUS sottoscrivendo la tessera associativa!! Trovi info su www.stradaperunsognonlus.it...
it.dexeus.com/dexeus-strada-sogno-awe fivmarbella.com/it/ # www.ginemed.it http://www.ginefiv.com/it?utm_source=ginefiv&utm_medium=redirect&utm_term=it&utm_content=idioma&utm_campaign=auto&fl=1
ovobankspain.com/it/ www.procreatec.comwww.institutmarques.itwww.iakentro.com
Prenota ora la tua copia e sostieni Strada per un sogno ONLUS
Naturalmente infertile

Il 26 maggio 2014 è uscito un libro che parla del nostro mondo..e del grande sogno di avere un figlio.Puoi prenotare la tua copia, con uno sconto promozionale e sostenere Strada per un sogno ONLUS.

Siti amici
www.creasrl.eu
www.ovodonazioni.it
eterologa.blogspot.it aendoassociazione Gepo www.aied.it famigliearcobaleno Cittadinanza attiva ledifettose.it

http://www.gliipocriti.it/

http://www.cerchiespazi.eu/


Il blog di Nicoletta Sipos

Condividere | 
 

 Personale riflessione sul dire/non dire dell'eterologa

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
StellaMaris81
Un sogno stellare
Un sogno stellare


Messaggi : 2589
Data d'iscrizione : 10.04.11
Età : 35
Località : Reggio nell'Emilia

MessaggioOggetto: Personale riflessione sul dire/non dire dell'eterologa   Lun 06 Gen 2014, 10:38

è una riflessione che ho fatto dopo aver letto il post intitolato "i figli pma non hanno diritto alla privacy?" ma ho volutamente pensato di postarlo qua. Rori non volermene se non l'ho scritto in risposta al tuo post ma l'ho considerata una riflessione a parte di un mio vissuto che volevo condividere anche con le fatine in corsa.
Tutto è partito prima, ma credo si sia concretizzato moltissimo il giorno che sono tornata a casa dall'ospedale con le mie bambine..
Ho passato la gravidanza tra il dubbio che parlare fosse sbagliato e la volontà di non tenere nascosta la nostra scelta, per renderla naturale tanto quanto il metodo standard di concepire un figlio, roba intima pure quella, eppure i figli nella maggior parte dei casi nascono cosi e nessuno si sconvolge!
Tornando a noi, ogni tanto mi salgono ancora dubbi, avrò fatto la scelta giusta? sarà stata una buona idea? Poi ripenso a quel pomeriggio e tutto torna molto chiaro.
Mio cognato e la moglie non sono venuti in ospedale, non ho mai capito se fosse stato per scelta o perchè abbiamo scelto un ospedale lontano... credo più per scelta. Sono venuti a casa il giorno che siamo tornati dall'ospedale.
Mio cognato è sterile, per ragioni diverse da mio marito. Ora ha 60 anni e sua moglie 57. Loro hanno tentato la via della pma quando in italia si poteva ancora fare qualcosa ma arrivati di fronte al bivio se scegliere la donazione di seme o l'adozione non ce l'hanno fatta e si sono fermati li, scegliendo una vita senza figli.
Noi davanti allo stesso bivio le strade le abbiamo percorse tutte, abbiamo lottato per anni, abbiamo rischiato tante volte di mollare e dopo tanta fatica ce l'abbiamo fatta..
Quel giorno quando sono venuti a casa mia e hanno visto le bambine l'ho visto il loro sguardo, il commento di mio cognato è entrato nel mio cuore come una lama "guardale, sono perfette". Mio marito ancora si mette a pangere quando ci pensa.
Forse se le cose fossero andate diversamente x loro, se avessero avuto una coppia a fianco che gli desse l'esempio, se avessero visto prima come finiscono certe storie loro non si sarebbero fermati li.
Per questo non mi va di stare zitta. E spero in cuor mio che le mie figlie un giorno siano contente della mia scelta e approvino la nostra volontà di non stare zitti di fronte alle domande della gente.
Poi penso ad A. e G., coppia di amici che hanno preso la nostra stessa via un anno dopo di noi, penso a A. e S., che partiranno per un'eterologa il mese prossimo. E mi domando se ci sarebbero riusciti senza un buon esempio davanti.. A. e G., che hanno fatto embrio, non hanno fatto mistero del fatto che vedere noi è stato decisivo per loro.. Viviamo in una società ignorante, nel senso che ignora proprio.. E quante persone vengono disinformate dai dottori (mi fa venire in mente la ragazza che qua scriveva che la sua "amica" gine le aveva elencato tutta una serie di problemi dicendole che con l'eterologa erano più frequenti pur essendo una bugia) e allora mi domando in quanti disinformati desistono per paura di chissà quale risvolto negativo.. E magari vedendo me cambiano idea.
spero davvero di cuore che le mie figlie capiscano il mio sforzo e sappiano ridere della stupidità altrui se gli toccasse qualche brutta frecciata. Fermo restando che porto grande rispetto per chi decide di tacere, qualunque sia la ragione, perchè è una scelta ed è giusto che sia rispettata.. anche perchè penso a persone come Luna che hanno dovuto in passato subire delle frecciate davvero perfide (forse io sono stata anche troppo fortunata in questo senso, mai accaduto) e penso che certe cattiverie dette da chi ci sta vicino sono lame troppo grosse. Ognuno deve valutare per se.
Buona epifania e scusate il papiro
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
mammachioccia
Inseguire un sogno...senza sosta
Inseguire un sogno...senza sosta


Messaggi : 5162
Data d'iscrizione : 15.04.11
Età : 36
Località : Milano

MessaggioOggetto: Re: Personale riflessione sul dire/non dire dell'eterologa   Lun 06 Gen 2014, 13:10

Credo che ogni scelta personale presa con buon senso sia sempre la cosa migliore.
Le vostre figlie capiranno sicuramente e saranno concordi con voi che come sono arrivate loro, possono arrivare altri bambini. Ma sempre e solo conoscendo, si potrà fare la scelta migliore.
Sono sicura che avrai anche un bel modo per dirlo, mai inopportuno e fuori luogo e le tue bimbe non subiranno mai l'ignoranza degli altri, perchè saranno preparate.
Anche io in questi giorni sto riflettendo su come lo dirò ad amici e parenti e, per quanto ci sia un gradino in meno da superare rispetto all'eterologa, so che non sarà facile affrontare l'ignoranza altrui senza dolore e pentimento.
E' importante soppesare bene il messaggio che si vuole lanciare tutelando la dignità del bambino.
E non è facile perchè non sai mai che reazione aspettarti dagli altri.
Ma una battaglia è una battaglia e va combattuta...
  

_________________


 
"Se un sogno ha così tanti ostacoli, significa che è quello giusto"       Everything I do, I do it for you...
"Ogni volta che nasce un bambino, mette al mondo una mamma..."
TESSERATA N. 85
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
airad
Sognatrice suprema
Sognatrice suprema


Messaggi : 1141
Data d'iscrizione : 08.10.13
Età : 35
Località : Liguria

MessaggioOggetto: Re: Personale riflessione sul dire/non dire dell'eterologa   Lun 06 Gen 2014, 13:17

mammachioccia mi trovi pienamente d'accordo con te. Purtroppo c'è tanta, tanta ignoranza...ma io sono fermamente convinta che l'ignoranza vada combattuta dando il buon esempio e dichiarando le cose che normalmente "vanno taciute perché è meglio". Questa cosa in primis. Personalmente non mi sto nascondendo minimamente in questo percorso, anche perché anche io penso che la cosa possa essere di aiuto a qualche altra coppia magari e se posso aiutare anche solo un'altra persona con la mia esperienza mi fa solo piacere condividerla, pur sapendo di trovarmi spesso davanti a muri e cattiverie. Dichiarando quello che sto attraversando ora ho trovato tanta chiusura ma anche solidarietà da chi non mi sarei aspettata e tante persone che non sapevo avevano dovuto affrontare questo percorso e che per darmi conforto si sono aperte con me.

Poi per me ora è veramente molto presto, sono ancora all'inizio di questa strada, ma la mia idea in generale è questa, se ritengo giusta una cosa lotto per far sì che diventi accettata.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
FLORI573
La gioia di sognare
La gioia di sognare


Messaggi : 3363
Data d'iscrizione : 24.03.10
Età : 43
Località : marche

MessaggioOggetto: Re: Personale riflessione sul dire/non dire dell'eterologa   Lun 06 Gen 2014, 16:06

Ciao fatine anche io farò eterologa come già sapete; io la vedo così, non ne parlo con le persone vicine affettivamente a me solo perché mi sembra poco rispettoso nei confronti dei miei eventuali figli, vorrei prima dirlo a loro perché sono loro i diretti interessati, poi se loro vorranno dirlo allora ne parleremo tranquillamente, ovviamente rispetto tutte le posizioni prese , é un argomento davvero molto delicato.Poi chissà, si può sempre cambiare idea, intanto vi abbraccio  
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
ioete
La rabbia di un sogno..
La rabbia di un sogno..


Messaggi : 10890
Data d'iscrizione : 15.03.10
Età : 41

MessaggioOggetto: io sinceramente   Lun 06 Gen 2014, 20:36

non ho preso una decisione in merito perchè credo che tutto dipenda dal carattere e dal modo di crescere del piccino......

valuterò più avanti ora mi sembra prematuro........


_________________
...la paura bussò alla porta.....
il coraggio andò ad aprire.....
e non trovò nessuno!!!!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
VERBENA
Super Sognatrice
Super Sognatrice


Messaggi : 726
Data d'iscrizione : 20.08.13
Età : 41

MessaggioOggetto: Re: Personale riflessione sul dire/non dire dell'eterologa   Lun 06 Gen 2014, 20:47

ma secondo voi ....io ho fatto eterologa , c'è un momento piu' adatto per dirlo a nostro figlio ? nel senso , la domanda che ora mi faccio piu' spesso, è come e quando lo diro' a mio figlio ....quando gli raccontero' come nascono i bambini? quando fara' educazione sessuale alle medie ? (o forse ora si fa già dalle elementari ...) o quando lui deciderà di diventare padre? ecco io per ora mi sono sentita di dirlo alle persone in base al grado di sensibilità che dimostrano verso la vita in generale : a qualche mio cliente l'ho detto, confidandomi fino in fondo , a mia suocera persona ignorante come una capra non lo diro' mai e poi mai ....non c'è secondo me una logica che ti fa pensare "lo dico o non lo dico ", semplicemente con alcune persone si puo', con altre si rischierebbe di subire un esorcismo li seduta stante !!! ma a me la cosa che preme di piu' è dirlo al mio bambino nel modo piu' delicato possibile ....poi lui avra' pure due fratelli nati dal primo matrimonio del padre che nn frequentera' mai (già lo ignorano ) e che sono ovviamente nati naturalmente.....come si sentirà ???
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
StellaMaris81
Un sogno stellare
Un sogno stellare


Messaggi : 2589
Data d'iscrizione : 10.04.11
Età : 35
Località : Reggio nell'Emilia

MessaggioOggetto: Re: Personale riflessione sul dire/non dire dell'eterologa   Lun 06 Gen 2014, 23:07

allora, io ho avuto la fortuna di confrontarmi con una illustrissima psicologa, la dottressa Maria Rita Parsi, con cui ho parlato di come avrei eventualmente affrontato l'argomento e chiedendole consigli. Siamo giunti alla conclusione di iniziare a introdurre la cosa con delle favole, con delle metafore, con cose semplici che possano spiegare l'amore sotto tanti punti di vista e poi man mano arricchire le cose mentre crescono, in modo che sia un processo graduale e assimilabile, che sia un passaggio delicato verso la consapevolezza del loro percorso.
Per ora ogni tanto racconto la storia di Gino l'areoplanino che quando le cicogne sono in vacanza perchè fa molto freddo e non possono portare i bambini ai genitori porta i genitori dai bambini poi vedrò come andare avanti.. La maggior parte delle storie dovrò inventarle di sana pianta... ma almeno fino all'adolescenza mi sa che dovrò lavorare tantissimo sulle metafore e poco sui fatti reali
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
StellaMaris81
Un sogno stellare
Un sogno stellare


Messaggi : 2589
Data d'iscrizione : 10.04.11
Età : 35
Località : Reggio nell'Emilia

MessaggioOggetto: Re: Personale riflessione sul dire/non dire dell'eterologa   Lun 06 Gen 2014, 23:12

ioete ha scritto:
non ho preso una decisione in merito perchè credo che tutto dipenda dal carattere e dal modo di crescere del piccino......

valuterò più avanti ora mi sembra prematuro........

Io credo che non ci sia un giusto e sbagliato in questo tema, non c'è la ricetta giusta, esistono solo le cose giuste per ogni singola famiglia. Per noi questa era la strada giusta e magari per te non lo è. Insomma quello che determina se dirlo o no (ai figli ma anche alle altre persone) è frutto di tutta una somma di cose, dalla mentalità del posto dove viviamo all'apertura mentale dei nostri parenti etc etc. A mio nonno e mia suocera non l'ho detto, ma solo ed esclusivamente perchè non sarebbero stati in grado scientificamente di capire cosa era successo.. a quel punto se dovevo solo creare confusione ho solo detto che ho fatto "una cura" e amen. Poi può succedere come tre giiorni fa che a fare la spesa da carrefour una signora neanche giovane ma piuttosto colta attacca con le domande (perchè sono gemelle quindi si notano di più) e le spiattello tutto come se niente fosse con lei che mi dice tra l'altro "hai fatto bene, tanto basta che siano sani i figli sono sempre figli"  Very Happy 
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
VERBENA
Super Sognatrice
Super Sognatrice


Messaggi : 726
Data d'iscrizione : 20.08.13
Età : 41

MessaggioOggetto: Re: Personale riflessione sul dire/non dire dell'eterologa   Mar 07 Gen 2014, 21:40

grazie stella !! mi piace molto l'idea delle favole :-))
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
VERBENA
Super Sognatrice
Super Sognatrice


Messaggi : 726
Data d'iscrizione : 20.08.13
Età : 41

MessaggioOggetto: Re: Personale riflessione sul dire/non dire dell'eterologa   Mar 07 Gen 2014, 22:11

oddio scusaaaate ho sbagliato a scrivere ....io ho fatto omologa ....mi son sbagliata col titolo del post...se nn me lo diceva Porolo ...beh dai se anche una che ha fatto omologa si sbaglia....sara' un segno che alla fine siamo tutte "semplicemente mamme "
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Mony75
Guizzo di sogno..
Guizzo di sogno..


Messaggi : 7109
Data d'iscrizione : 30.08.11
Età : 41
Località : Bologna

MessaggioOggetto: Re: Personale riflessione sul dire/non dire dell'eterologa   Mer 08 Gen 2014, 10:18

Verbena se ti può interessare tempo fa rori aveva postato il nome di un libro dove, attraverso storie e filastrocche, si introduceva l'argomento PMA ai bimbi e c'era sia omologa sia eterologa...si chiama "mamma raccontami come sono nato" e si può acquistare online sul sito http://www.casaeditricemammeonline.it/libri/mamma-raccontami-come-sono-nato
Credo potrà essere di aiuto a tutte...io per altro ho messo la foto degli embrioni nel libro della nascita per cui è quasi inevitabile che le raccontero' da dove è venuta...i tempi e i modi li valutero' strada facendo
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
gaia
Volando verso un sogno...
Volando verso un sogno...


Messaggi : 10017
Data d'iscrizione : 11.03.10
Località : veneto

MessaggioOggetto: Re: Personale riflessione sul dire/non dire dell'eterologa   Mer 08 Gen 2014, 16:11

StellaMaris Very Happy io sono proprio il tuo esatto contrario...
Non l'ho detto a nessuno e semmai un giorno lo dicessi ai miei figli saranno i primi a saperlo,la vedo una cosa nostra e saranno loro a decidere se dirlo ono...sempre decidessimo di dire come sono nati,cosa che per ora pensiamo di non fare!
Io pur restando nell'ombra ho "aiutato" alcune persone in special modo una coppia con cui poi siamo diventati amici...eterologa anche per loro Smile
Serena, voglio sia chiaro che di te penso un gran bene...penso tu sia una bella persona,e se devo essere sincera una delle poche che fa quel che dice...tu ci hai messo davvero la faccia,tu e tuo marito,con quel bel video per la onlus..sei coerente e per questo mi piaci,porti avanti le tue idee insomma non sei di quelle persone che predicano bene e razzolano male..pero' io non mi ci vedrei proprio a raccontare al super come sono nati i miei figli hihihi
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
VERBENA
Super Sognatrice
Super Sognatrice


Messaggi : 726
Data d'iscrizione : 20.08.13
Età : 41

MessaggioOggetto: Re: Personale riflessione sul dire/non dire dell'eterologa   Mer 08 Gen 2014, 20:39

GRAZIE ANCHE A TE MONY !!!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
saròmamma
Trasparenti ali di sogno
Trasparenti ali di sogno


Messaggi : 2687
Data d'iscrizione : 20.06.11
Età : 35

MessaggioOggetto: Re: Personale riflessione sul dire/non dire dell'eterologa   Mer 26 Mar 2014, 17:18

alzo il post perchè su fb hanno chiesto qualche vecchia discussione...

_________________
  TESSERATA NUMERO 36
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Personale riflessione sul dire/non dire dell'eterologa   Oggi a 01:16

Tornare in alto Andare in basso
 
Personale riflessione sul dire/non dire dell'eterologa
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Personale riflessione sul dire/non dire dell'eterologa
» Video molto interessante....testimonianza di una figlia dell'eterologa
» bubbio...se dirlo a mio figlio
» ora che noi dell eterologa siamo "legali" che si fa?
» stavo pensando, sempre in merito al discorso dire/non dire

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Strada per un sogno ONLUS...il Forum... :: Spazio emozionale :: Mamme (o aspiranti) grazie all'eterologa: il sogno grazie a un dono-
Andare verso: